21:57 20 Aprile 2018
Roma+ 19°C
Mosca+ 10°C
    Consiglio di sicurezza dell'ONU

    USA, Gran Bretagna e Francia all'ONU: un progetto di risoluzione sulla Siria

    © AP Photo / KENA BETANCUR
    Mondo
    URL abbreviato
    14245

    USA, Regno Unito e Francia hanno inviato al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite un nuovo progetto di risoluzione sulla Siria per indagare sull'uso di armi chimiche nella Repubblica Araba, scrive Liberation, con un riferimento al testo del documento.

    Si osserva che il nuovo progetto di risoluzione dei tre paesi contiene un invito a "garantire la consegna non ostacolata di aiuti umanitari, il cessate il fuoco e richiede anche la partecipazione di Damasco ai negoziati di pace sotto la guida delle Nazioni Unite".

    Oltre a questo, il progetto di risoluzione chiede di "condurre un'inchiesta indipendente" sugli attacchi chimici in Siria.

    Il documento invita ad attuare la risoluzione 2401 per il cessate il fuoco nella Repubblica Araba e richiede dalle autorità di Damasco un "autentico e costruttivo" atto di partecipazione ai colloqui di pace senza precondizioni.

    In precedenza la Russia ha proposto un progetto di risoluzione che condanna "l'aggressione contro la Siria da parte degli Stati Uniti e dei loro alleati". Un progetto di risoluzione che richiede a Washington, Londra e Parigi di interrompere immediatamente l'aggressione nei confronti della Repubblica Araba, e astenersi dal continuare le operazioni militari che violano la carta delle Nazioni Unite e il diritto internazionale. Tuttavia, la risoluzione russa non è stata adottata dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, perché non ha avuto la maggioranza dei voti.

    USA, Gran Bretagna e Francia sabato mattina hanno compiuto attacchi missilistici su obiettivi governative siriani, che, secondo loro, sono utilizzati per la produzione di armi chimiche. Dalle 3.42 alle 5.10 hanno rilasciato sulla Siria più di 100 missili, la maggior parte dei quali è stata colpita dalla difesa aerea siriana. Le forze russe non sono state coinvolte, ma hanno monitorato i lanci. Il presidente Vladimir Putin ha definito i colpi un atto di aggressione contro uno stato sovrano, inoltre, né esperti militari russi, né locali hanno confermato l'attacco chimico, che è diventato il pretesto per l'attacco.

    Correlati:

    Erdogan: attacchi USA, Gran Bretagna e Francia in Siria ragionevoli
    L'ambasciata russa contesta Londra sul "successo" della missione in Siria
    La reazione degli abitanti di Damasco all'attacco in Siria
    Tags:
    Risoluzione, ONU, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik