11:20 25 Settembre 2018
Ambasciata russa a Londra

L'ambasciata russa contesta Londra sul "successo" della missione in Siria

© AP Photo / Kirsty Wigglesworth
Mondo
URL abbreviato
18411

L'ambasciata russa a Londra ha contestato la dichiarazione del ministro della Difesa britannico Gavin Williamson sul "successo della missione" USA, britannica e della Francia in Siria.

"Vediamo i fatti e i numeri. Secondo il ministero della Difesa russo, dei 103 di missili, lanciati da USA e i loro alleati, 71 sono stati intercettati dalle forze aeree siriane, che utilizzano prevalentemente il sistema sviluppato in URSS. L'unità della difesa anti-missilitica russa non ha partecipato, i missili non rientravano nella loro area di responsabilità", ha detto in una dichiarazione il portavoce dell'ambasciata.

"Un importante obiettivo degli attacchi aerei sono stati gli aeroporti militari, 71 razzi sono stati lanciati contro sei aeroporti. Di questi, solo sette hanno raggiunto l'obiettivo,  quattro sono arrivati alla base non usata di Messe e tre alla base di Homs. Nessun grave danno all'infrastruttura c'è stato" è stato riferito.

Inoltre, specifica il portavoce dell'ambasciata, 30 missili sono stati sparati contro due oggetti, coinvolti nel presunto programma di sviluppo di armi chimiche, ma da tempo non utilizzati.

"Di questi missili sette sono stati intercettati, il resto ha colpito obiettivi vuoti, dove non c'erano persone o attrezzature", ha concluso.

USA, Gran Bretagna e Francia sabato mattina hanno compiuto attacchi missilistici su obiettivi governative siriani, che, secondo loro, sono utilizzati per la produzione di armi chimiche. Dalle 3.42 alle 5.10 hanno sganciato sulla Siria più di 100 missili, la maggior parte dei quali è stata colpita dalla difesa aerea siriana. Le forze russe non sono state coinvolte, ma hanno monitorato i lanci. In precedenza, Washington, Londra e Parigi hanno dichiarato che gli attacchi sono la risposta al presunto uso di armi chimiche nella città siriana di Duma, che le autorità siriane hanno negato.

Correlati:

Lavrov critica l'Occidente per la scelta delle fonti "sull'attacco chimico" in Siria
L'attacco notturno contro la Siria
Leader opposizione laburista condanna partecipazione di Londra nei raid in Siria
Giù le mani dalla Siria!
Tags:
Conflitto in Siria, ambasciata, Gran Bretagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik