05:15 15 Dicembre 2018
The Central Square, named after Korea's found Kim Il Seng, in Pyongyang. File photo

I media svelano possibile apertura dell'ambasciata USA in Corea del Nord

© Sputnik . Maria Frolova
Mondo
URL abbreviato
5011

L'amministrazione Usa sta discutendo la possibilità di aprire un'ambasciata a Pyongyang in caso di interventi specifici per la sua denuclearizzazione, riporta, citando fonti anonime, il quotidiano sudcoreano Ton Ilbo.

Il 27 aprile è in programma vertice inter-coreano tra il leader nordcoreano Kim Jong-un e il presidente sudcoreano Moon Jae-in, e poi a maggio, si prevede l'incontro di Kim Jong-un con Donald Trump.

"L'amministrazione di Donald Trump negli Stati Uniti ha iniziato a sviluppare un piano nel caso in cui la Corea del Nord si muoverà verso la denuclearizzazione" scrive a questo proposito Ton Ilbo.

Secondo la testata, se i colloqui della Corea del Nord e gli Stati Uniti al più alto livello andranno bene Washington in primo luogo potrebbe considerare la proposta di una "normalizzazione dei rapporti" parziale.

"L'Amministrazione Trump nella preparazione dei negoziati con la Corea del Nord ha discusso misure quali l'apertura degli uffici di coordinamento a Washington e Pyongyang, la fornitura di aiuti umanitari alla Corea del Nord, l'istituzione di ambasciate tra i due paesi" dice la pubblicazione. Tuttavia, nota con riferimento alle fonti, a causa delle attuali sanzioni, l'assistenza economica degli Stati Uniti per la Corea del Nord è esclusa.

Un mese fa, lo stesso giornale ha scritto che Kim Jong-un ha espresso "forte desiderio" di firmare un trattato di pace con gli Stati Uniti e di stabilire relazioni diplomatiche tra i due paesi.

La  proposta di concludere un trattato di pace con gli Stati Unitiè stata avanzata dalle autorità nordcoreane già da tempo, già dai tempi del nonno di Kim Jong-un, il primo presidente Kim Il Sung. Washington ha finora rifiutato di discutere anche tale possibilità, in quanto gli Stati Uniti sono soggetti agli obblighi di alleanza con la Repubblica di Corea, secondo le leggi della quale la Corea del Nord non è nemmeno uno Stato, ed è considerata come l'organizzazione anti-statale.

Sotto il presidente degli Stati Uniti Bill Clinton gli americani hanno negoziato con la Corea del Nord di stabilire relazioni diplomatiche per qualche tempo dopo la conclusione nel 1994 della prima transazione sulla cessazione del programma nucleare della Corea del Nord.

All'epoca fu considerata la possibilità dell'ambasciata USA nell'ex struttura della Repubblica Democratica Tedesca dove poi ha aperto la missione diplomatica di Svezia, che rappresenta gli interessi degli Stati Uniti in Corea del Nord. Tuttavia, dopo il cambio di potere in America e l'apparizione del governo di George W. Bush, questi piani sono stati.

Correlati:

Ministro degli Esteri Corea del Nord sottolinea importanza di cooperazione con la Russia
Scene di vita in Corea del Nord
Ministro degli Esteri della Corea del Nord si recherà in Russia
Tags:
Relazioni Internazionali, relazioni bilaterali, Situazione della penisola coreana, ambasciata, Bill Clinton, Corea del Nord, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik