22:47 22 Ottobre 2018
Patriarca Kirill

I cristiani ortodossi celebrano l'Annunciazione della Vergine Maria

© REUTERS / Alexandre Meneghini
Mondo
URL abbreviato
170

I cristiani ortodossi il 7 aprile celebrano una delle 12 principali feste religiose, l'Annunciazione della Beata Vergine Maria, e contemporaneamente il Sabato Santo, ultimo giorno prima di Pasqua. Il patriarca di Mosca e di tutta la Rus', Kirill, secondo la tradizione benedirà le torte e libererà nel cielo di colombe bianche.

L'annunciazione della Vergine, a differenza della Pasqua, appartiene alla categoria delle feste "fisse" religiose, è sempre il 7 aprile. Ci sono delle coincidenze, l'Annunciazione adesso coincide con il sabato Santo, vigilia della festa della Resurrezione di Cristo, in questo secolo accadrà solo un paio di volte: secondo il calendario della chiesa, nel 2007, 2018 e 2029 e poi nel 2091. L'evento è dedicato al culto del sabato prima della Pasqua, quando il corpo di Gesù "rimane nel sepolcro", segue poi la discesa di Cristo all'inferno e la vittoria sulla morte e la liberazione dell'anima, in seguito c'è l'attesa della sua venuta. Prima della liturgia nei templi, in questo giorno si compivano i vespri, venivano lette le profezie del vecchio testamento della sofferenza, della morte e della risurrezione del Salvatore.

A sua volta la festa dell'Annunciazione fu fondata in memoria dell'arcangelo Gabriele che alla Vergine Maria diede la buona notizia della futura nascita di Gesù Cristo. Questo evento è separato esattamente nove mesi dalla data di nascita di Cristo. In Russia la festa è arrivata nel X secolo insieme al cristianesimo, e per consuetudine si liberano in questo giorno gli uccelli dalla gabbia. Viene spiegato in uno sermoni il significato di questa tradizione, per il patriarca Kirill "l'uccello che esce dalla gabbia e vola verso l'alto, verso il cielo, è simbolo di un'autentica libertà", e le persone diventano libere quando "protendono verso il cielo, quando vincono se stesse".

All'Annunciazione, che di solito avviene in tempo di quaresima, la chiesa consente di mangiare pesce. Tuttavia, poiché quest'anno la festa si celebra durante il sabato Santo della settimana santa, periodo più rigoroso di digiuno, si può solo consumare un po ' di vino. "Sabato Santo alle ore 9.30 nella cattedrale di Cristo Salvatore, sua santità il patriarca Kirill celebrerà la Divina liturgia nella festa dell'Annunciazione della Beata Vergine Maria. Al termine della liturgia,  verranno liberati gli uccelli e consacrati i dolci" ha riferito il servizio stampa religioso.

Poi il patriarca celebrerà la Pasqua nelle chiese di Mosca, l'elenco è stato tenuto segreto fino all'ultimo momento. Nella notte di domenica il patriarca della chiesa ortodossa guiderà la solenne celebrazione in onore della festa della Risurrezione di Cristo nella principale cattedrale della capitale. Pasqua nella cattedrale di Cristo Salvatore inizierà alle 23.00.

Correlati:

“Non ci rovineranno la Pasqua”: in Lettonia irritazione per esercitazioni militari russe
Le celebrazioni della Pasqua cattolica a Mosca
Ucraina, Cremlino: per leader quartetto Normandia importante cessate il fuoco di Pasqua
Tags:
pasqua, Patriarca Kirill, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik