13:06 20 Settembre 2018
Wolves

Un Mowgli di 72 anni: sono tornato nel mondo delle persone, ma sono deluso...

CC0
Mondo
URL abbreviato
5281

La vita dell'uomo è stata la base di numerosi libri e studi antropologici, nonché del film "Tra i lupi". Questo è uno dei pochi casi confermati in cui un bambino è stato cresciuto da animali selvatici.

Marcos Rodriguez Pantoia è nato nella provincia di Cordoba nel 1946. La madre del ragazzo morì quando lui aveva tre anni. Il padre si risposò e la vita del bambino si trasformò in un incubo pieno di crudeltà. Dopo un po' di tempo il ragazzo fu portato sulle montagne della Sierra Morena, dove avrebbe aiutato un pastore a prendersi cura di una mandria di 300 animali. L'uomo insegnò a Marcos ad accendere il fuoco e a fare i piatti, ma poi improvvisamente scomparve.

All'età di sette anni il bambino si ritrovò completamente solo, per ritrovarsi ad essere "protetto" da un branco di lupi, con il quale trascorse 12 anni. I cuccioli lo accettarono come un fratello, e la lupa rimpiazzò sua madre. Marcos dormiva in una grotta accanto a serpenti, pipistrelli e cervi. Insieme a loro ha imparato come sopravvivere, ha imparato quali piante possono essere mangiate e quali sono velenose. Dice che è stato il momento più felice".

"Mi coprivo i piedi solo quando facevano male nella neve. Avevo così tanti calli che potevo prendere a calci le pietre come fossero una palla "

Ma tutto questo finì quando fu trovato e mandato tra le persone dai soldati della Guardia Nazionale. Marcos a quel tempo non parlava, ma ruggiva, ma poteva ancora piangere, come un cucciolo umano. Le lacrime apparvero quando incontrò la freddezza e la crudeltà delle persone, la loro maleducazione e l'inganno. Non è mai stato in grado di unirsi alla società e vivere secondo le sue leggi. Cercò di tornare sulle montagne, ma gli animali non lo accettarono più.

"I lupi reagiscono se li chiamo, ma non si avvicinano, odoro come un uomo"

Oggi Marcos ha 72 anni e vive in una piccola e fredda casa nella provincia di Ourense e riceve una piccola pensione. Lo scorso inverno non è stato facile per lui. Ma nonostante il male e la crudeltà che ha dovuto affrontare, ha incontrato anceh brave persone. Il gruppo ambientalista Amig@s Das Arbores raccoglie fondi per il riscaldamento della sua casa fatiscente e organizzano incontri in una scuola locale dove Marcos parla del suo amore per gli animali".

È incredibile come la sua esperienza di vita catturi i ragazzi. In definitiva, è con i bambini che Marcos si sente più a suo agio

Correlati:

Animali al servizio della polizia
Anche gli animali vogliono votare alle elezioni
Gli animali che potremmo perdere
Tags:
natura, Storia, Spagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik