20:12 20 Aprile 2018
Roma+ 21°C
Mosca+ 13°C
    La Rift Valley

    Il continente africano si sta spaccando in due parti

    CC BY-SA 2.0 / Jerry Michalski / Hiking the Great Rift Valley
    Mondo
    URL abbreviato
    154

    Una grande frattura è apparsa nel sud ovest del Kenya, la quale ha portato alla distruzione di una parte dell'autostrada Nairobi-Narok.

    La spaccatura, lunga molti chilometri è stata provocata dall'attività sismica nell'area. La faglia dell'Africa orientale che ha formato la Rift Valley si estende per 3000 km e divide la piattaforma africana in due parti disuguali, il piano somalo e quello nubiano, che si spostano a una velocità di 6-7 mm all'anno. La maggior parte delle volte l'attività di spaccatura è invisibile, ma gradualmente porta a terremoti, nuove crepe e faglie, come è successo in Kenya.

    138 milioni di anni fa, a seguito della stessa faglia continentale, apparve l'Oceano Atlantico. Quindi l'Africa e l'America del Sud si separarono l'una dall'altra, ancora oggi si può osservare la coincidenza delle loro coste. Potrebbe accadere lo stesso nella Rift Valley, poi l'oceano riempirà il vuoto e inonderà parte del continente africano, tra cui l'Etiopia e la Somalia.

    La Rift Valley africana è unica in quanto consente agli scienziati di osservare le varie fasi della faglia continentale. Nel sud, la faglia è piuttosto giovane e si ingrandisce ad una velocità di 2,5-5 cm all'anno, mentre nel nord l'intera valle è ricoperta da rocce vulcaniche, che indica un assottigliamento completo della litosfera.

    In precedenza, Moya Planeta ha pubblicato un progetto fotografico con le foto più belle scattate in Africa.

    Correlati:

    L'isteria sulla presenza cinese in Africa crescerà, gli USA hanno bisogno di un nemico
    USA, al Congresso si studia la crescente influenza della Cina in Africa
    L'UE assegnerà 300 milioni di euro per la lotta al terrorismo in Africa
    Germania: nessuna decisione riguardo l’accoglienza dei clandestini dall’Africa
    Tags:
    Terremoto, terremoto, territorio, terremoto, Africa
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik