11:49 23 Aprile 2018
Roma+ 13°C
Mosca+ 2°C
    Mosca, la chiesa di Cristo Salvatore

    Inizia la Settimana Santa per i cristiani ortodossi

    © Sputnik . Sergey Pyatakov
    Mondo
    URL abbreviato
    360

    Oggi è il primo giorno della Settimana Santa per i cristiani ortodossi: il periodo di digiuno più rigoroso prima di Pasqua. La Chiesa ricorda gli ultimi giorni della vita terrena e la sofferenza di Gesù Cristo. Nella stessa giornata in tutte le chiese del Patriarcato di Mosca ci saranno messe commemorative per le vittime della tragedia di Kemerovo.

    Patriarca di Mosca e di tutte le Russie Kirill, nel primo giorno della Settimana Santa terrà una liturgia nella Piccola cattedrale del monastero del Don nella capitale, il rito avrà inizio alle 9:30, ha riferito il servizio stampa a Sputnik.

    "In secondo luogo aprile segna anche i nove giorni della tragedia a Kemerovo. Con la benedizione del Patriarca in questo giorno in tutte le chiese della Chiesa ortodossa Russa dopo funzioni liturgiche mattutine e serali verrà tenuto un rito funebre per le vittime" ha detto il portavoce.

    Secondo il Ministero delle situazioni di emergenza, a seguito dell'incendio del 25 marzo nel centro commerciale di Kemerovo "Winter Cherry" sono morte 64 persone, tra cui 41 bambini. Il terzo giorno dopo l'incendio, tutte le chiese della Chiesa ortodossa russa hanno tenuto riti funebri per le vittime della tragedia.

    Nella prossima settimana santa, il Patriarca della Chiesa russa terrà come da tradizioni funzioni religiose ogni giorno. Quest'anno, in questi giorni, cade anche una delle 12 feste principali della chiesa: l'Annunciazione della Beata Vergine Maria (7 aprile).

    Tutti i giorni della Settimana Santa sono definiti dalla Chiesa "grandiosi". I primi tre giorni sono dedicati al ricordo delle ultime conversazioni di Gesù Cristo con la gente e gli studenti, nel corso delle lunghe funzioni religiose in questi giorni vengono letti tutti e quattro i Vangeli. L'adorazione dei giorni successivi già si associa con la sofferenza del Signore sulla croce: la Chiesa ricorda il tradimento di Giuda, l'Ultima Cena, l'arresto di Gesù, la sua condanna, la sofferenza sulla croce, la morte, la sepoltura del Salvatore e la discesa agli inferi.

    Il Grande Giovedì, gli ortodossi ricordano anche l'istituzione del sacramento della comunione del Corpo e Sangue di Cristo: l'Eucaristia (dal greco "ringraziamento").

    Il Venerdì Santo è il giorno più triste dell'anno in cui Gesù venne crocifisso e morì sulla croce, espiando i peccati umani.

    Il Sabato, secondo gli insegnamenti della Chiesa, il corpo di Cristo "rimase nella bara", ma la sua anima discese agli inferi e portò via dall'inferno le anime giuste. Dopo il servizio mattutino di sabato, i fedeli consacrano i dolci e le uova pasquali.

    Proprio nella notte di Pasqua, dal 7 all'8 aprile, il Patriarca Kirill celebrerà la processione, la mattina di Pasqua e la Divina Liturgia nella Cattedrale di Cristo Salvatore. Il servizio liturgico della Festa della Risurrezione di Cristo inizierà alle 23:00.

    Correlati:

    “Non ci rovineranno la Pasqua”: in Lettonia irritazione per esercitazioni militari russe
    Repubblica di Donetsk accusa Kiev di violare tregua delle feste di Pasqua
    Ucraina, Cremlino: per leader quartetto Normandia importante cessate il fuoco di Pasqua
    Tags:
    Religione, Pasqua, pasqua, Pasqua, Chiesa Ortodossa, Patriarca Kirill, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik