11:41 23 Aprile 2018
Roma+ 13°C
Mosca+ 2°C
    Aeroporto internazionale Heathrow di Londra

    Russia contesta spiegazioni di Londra su perquisizione aereo di Aeroflot

    © REUTERS / Stefan Wermuth/File Photo
    Mondo
    URL abbreviato
    Avvelenamento Skripal (117)
    6360

    Le spiegazioni del ministero degli Interni britannico sull'ispezione delle forze dell'ordine a bordo dell'aereo di Aeroflot all'aeroporto londinese “Heathrow” suscitano dubbi in merito alle reali intenzioni dei doganieri britannici, si legge in un comunicato dell'Ambasciata russa nel Regno Unito.

    Sabato il vice ministro degli Interni della Gran Bretagna Ben Wallace aveva dichiarato che l'ispezione è stata effettuata all'interno di procedure standard per la difesa dalla criminalità organizzata e dal contrabbando di armi, droghe e sostanze vietate.

    "E' un palese tentativo del vice ministro di distogliere l'attenzione dalle azioni provocatorie degli agenti della polizia britannica, che hanno cercato di condurre la perquisizione dell'aereo senza la presenza del comandante dell'equipaggio, in violazione delle norme vigenti… Questa spiegazione ufficiale non fa che aumentare i nostri dubbi sulle reali intenzioni delle autorità britanniche, che hanno tentato di compiere una perquisizione illegale", si afferma in una dichiarazione della missione diplomatica russa.

    I diplomatici ricordano che la compagnia di bandiera Aeroflot e gli aeroporti russi rispettano le rigorose norme di sicurezza internazionali al di fuori di ogni dubbio.

    Tema:
    Avvelenamento Skripal (117)

    Correlati:

    Zakharova svela perché Londra nasconde i dati sul caso Skripal
    Russia espelle 50 tra diplomatici e funzionari dell’ambasciata britannica
    Il Ministero degli interni britannico giustifica l'ispezione dell'aereo russo
    Al ministero Esteri russo ipotizzato l'obiettivo principale dei Paesi occidentali
    Tags:
    Russofobia, Ambasciata, Aereo, Aeroflot, Polizia, Sergei Skripal, Gran Bretagna, Londra, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik