22:01 20 Aprile 2018
Roma+ 19°C
Mosca+ 10°C
    Aeroflot

    Il Ministero degli interni britannico giustifica l'ispezione dell'aereo russo

    © Sputnik . Vitaliy Ankov
    Mondo
    URL abbreviato
    Avvelenamento Skripal (116)
    6145

    L'ispezione dell'aereo russo all'aeroporto di Heathrow si è svolta nell'ambito di procedure standard per la lotta contro la criminalità organizzata, ha detto il portavoce del Ministro degli interni britannico Ben Wallace in una dichiarazione scritta.

    "Si tratta di una procedura comune per le guardie di frontiera britanniche, ovvero l'ispezione dei velivoli per proteggere la Gran Bretagna dalla criminalità organizzata, e da coloro che cercano di contrabbandare sostanze e merci pericolose, come droghe o armi" si dichiara nel documento disponibile a Sputnik.

    Il vice ministro ha notato che dopo aver controllato l'equipaggio è stato dato il permesso per volare sulla rotta pianificata.

    Ieri la polizia e la dogana hanno condotto dei controlli sull'aeromobile della compagnia russa Aeroflot, che si preparava a volare da Londra a Mosca. Secondo il comandante dell'aeromobile, essi non hanno spiegato le ragioni per l'ispezione e hanno chiesto all'equipaggio di lasciare l'aereo, anche se questo è proibito dalle regole. Dopo una discussione il capitano è rimasto nella cabina di pilotaggio, ma non è riuscito a controllare completamente l'ispezione.

    L'ambasciata russa a Londra ha inviato una nota al Ministero degli esteri con una richiesta di chiarimenti.

    Tema:
    Avvelenamento Skripal (116)

    Correlati:

    La Russia vuole dal Regno Unito spiegazioni per la perquisizione dell'aereo di Aeroflot
    Regno Unito: possibile divieto acquisti obbligazioni russe colpirà investitori britannici
    Ministero degli esteri russo: Regno Unito conduce esperimenti con armi chimiche
    Tags:
    Controlli, Controlli, Controlli alle frontiere, Controlli, il ministero degli Esteri, Aeroflot, Il Ministero degli Interni, Londra
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik