18:58 21 Novembre 2018
Massive fire in a trade center in Russian city of Kemerovo

Per pubblicità, fake news sulle "centinaia di vittime" a Kemerovo

© Sputnik .
Mondo
URL abbreviato
209

Secondo le statistiche, la monetizzazione del canale Volnov tre giorni dopo la tragedia è aumentata più di dieci volte.

Il canale dell'ucraino Evgenij Volnov, il cui vero nome è Nikita Kuvikov, è diventato 10 volte più popolare dopo le false notizie sulle centinaia di morti nell'incendio a Kemerovo. Lo dimostra il contatore del servizio di analisi Social Blade. "Bene, Volnov hai fatto pubblicità" ha scritto l'amministratore della risorsa internet Dvach, Nariman Namazov, allegando al post il link Social Blade.

Secondo il contatore, fino al 26 marzo, il numero di nuove visualizzazioni sul canale Volnov non era superiore alle 170 mila. Tuttavia, il 26 marzo, il numero è aumentato fino a un milione e mezzo, e il 28 marzo si è avvicinato a due. Inoltre, per i video tre giorni dopo il terribile incendio ha fatto tendenza su YouTube. Il più popolare è stato visto più di un milione di volte.

In questo caso, secondo le statistiche, la massima monetizzazione del canale Volnov nel periodo dal 26 al 28 marzo ha potuto svilupparsi più di dieci volte, da 663 dollari a otto mila. Ricordiamo, che i dati fatti circolare da lui parlano di circa 300 vittime a Kemerovo. In seguito ha ammesso che si trattasse di una fake news, per i propri scopi. In particolare, voleva "raggiungere il massimo grado di tensione".

A seguito del terribile incendio al centro commerciale sono morte 64 persone, di cui 41 bambini. Secondo i dati più recenti, 79 persone.

Correlati:

Ancora fake news sul caso cocaina all' ambasciata russa in Argentina
Il Papa: la seduzione del serpente ad Eva è la prima fake news
Fake news, il pericolo del “Ministero della Verità”
Tags:
fake news, Incendio, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik