11:45 21 Aprile 2018
Roma+ 15°C
Mosca+ 14°C
    La bandiera di Siria

    Ministero degli Esteri: preoccupati per piani militari USA in Siria

    © REUTERS / Omar Sanadiki
    Mondo
    URL abbreviato
    7229

    Mosca è allarmata dai piani di Washington per consolidare la presenza militare in Siria, a al Tanf dove si trova la base militare degli Stati Uniti, arriva equipaggiamento militare pesante, ha detto in un briefing la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

    "Allarmano i messaggi secondo cui gli USA e i loro alleati rinforzano la loro illegale presenza militare sul territorio sovrano della Siria. In particolare, arbitrariamente, come stabilito dagli americani intorno alla zona del villaggio Al Tanf a sud-est del paese, arrivano armi pesanti", ha detto la Zakharova.

    In quel villaggio si trova una delle basi militari USA in Siria, per la formazione e l'equipaggiamento delle unità dell'opposizione siriana armata. Il campo profughi Rukban si trova in una "zona di sicurezza" vicino alla base militare americana, illegalmente esteso nel mese di aprile 2017, con il pretesto di combattere i terroristi.

    Alla fine di novembre dello scorso anno, il capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto in Siria, il tenente generale Sergei Kuralenko ha riferito che gli USA, chiudendo 55 km della zona intorno alla base americana siriana hanno isolato oltre 50 mila persone, che necessitavano di aiuti umanitari. La Russia nel mese di novembre ha proposto al comando del raggruppamento delle truppe USA ad Al Tanf di garantire la sicurezza per la consegna di aiuti umanitari ai rifugiati. La coalizione guidata dagli USA ha accettato, ma ha detto che non ha ricevuto conferma del fatto che le autorità siriane siano disposte a lasciar passare i convogli.

    Correlati:

    Siria: USA costruiscono enorme base militare in regione petrolifera di Deir-ez-Zor
    Conferenza sulla sicurezza, la Russia condividerà l'esperienza antiterrorismo in Siria
    Siria, Mosca: 114 mila fuggiti dal Ghouta in pause umanitarie
    Tags:
    Armi alla Siria, Esercito, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik