20:19 22 Aprile 2018
Roma+ 20°C
Mosca+ 3°C
    Ospedale

    Clown del mondo, unitevi! Un congresso raccoglie clown ospedalieri da tutto il mondo

    © AP Photo / Czarek Sokolowski
    Mondo
    URL abbreviato
    120

    Guarisci, curare e riparare ciò che si è "rotto" grazie all'empatia. È lo spirito dei clown ospedalieri, che si incontreranno in un congresso mondiale a Vienna per condividere tutte le notizie e le buone pratiche della professione in tutto il mondo.

    Circa 400 partecipanti dal naso rosso parleranno delle loro esperienze per tre giorni all'Università di Vienna, dal 4 al 6 aprile. E non solo i "pagliacci": anche i medici, gli psicologi che lavorano con terapie post-traumatiche e altri studiosi di medicina interessati a unire arte e salute, ha spiegato a Sputnik Agustina Pezzani, una delle organizzatrici dell'Healthcare Clowning International (HCIM).

    Il lavoro del clown nel campo della salute va ben oltre i corridoi dell'ospedale, ha spiegato l'interlocutrice. Ad esempio, sullo sfondo della crisi dei migranti che ha interessato l'Europa, i clown vanno nelle case dei rifugiati e "lavorano con le emozioni per migliorare l'atmosfera, alleviare il dolore e portare gioia".

    Questo tipo di esperienza sarà condivisa a Vienna. Questo è il quarto congresso internazionale sull'argomento. In precedenza, l'evento si è svolto in Israele, Italia e Portogallo. Secondo Pezzani, al momento il movimento di clown e pagliacci sta attraversando uno stadio di sviluppo molto interessante.

    "In America Latina e nel mondo il movimento è in crescita, in Asia tradizionalmente non hanno figure come pagliaccio teatrale, ma alla conferenza prenderanno parte rappresentanti della Malaysia e Taiwan (Cina), che sono pionieri in questo settore"  ha spiegato.

    Nel frattempo, altre organizzazioni che hanno confermato la loro partecipazione al congresso di Vienna hanno già molti anni di esperienza non solo nelle tecniche di "clowning", ma anche nella ricerca di come queste influenzano i pazienti. Ad esempio, Dream Doctors è un'organizzazione israeliana con un centro di ricerca: "Hanno un dipartimento di ricerca che si occupa esclusivamente dello studio di casi specifici, ad esempio, come i clown influenzano i bambini di una certa età nel momento dell'anestesia. Questo è interessante, perché ci sono studi che mostrano che in presenza dei clown ibambini più piccoli sono più rilassati e hanno meno paura, e quindi è necessario utilizzare meno sedativi, e si può evitare l'uso di alcuni metodi" ha detto Pezzani.

    In America Latina, le partnership stanno iniziando a svilupparsi tra università e gruppi di clown ospedalieri per capire meglio come queste persone aiutano negli ospedatli. Ad esempio, c'è l'organizzazione Doutores da Alegría in Brasile, che ha condotto studi pertinenti.

    All'evento parteciperanno rappresentanti di quasi tutti i paesi dell'Europa e dell'America Latina, oltre che della Nigeria, della Tanzania o dell'Etiopia. Secondo l'interlocutrice di Sputnik, che ha lavorato come clown ospedaliero in Uruguay, Portogallo e Austria, quest'arte ha elementi universali applicabili alle persone indipendentemente dalla loro origine. Si tratta di "portare gioia e luce a coloro che soffrono" attraverso l'empatia.

    Le nuove tecnologie rappresentano una nuova sfida e nuove opportunità per i clown. Ad esempio, un gruppo dei Paesi Bassi condividerà a Vienna la sua esperienza con "clown 4.0". Lavorano con i pazienti attraverso dispositivi elettronici attraverso le videochiamate, quando è vietata la presenza fisica nei reparti.

    Cosa ha di positivo la presenza di un clown nel trattamento del trauma? "Penso che sia fondamentale una presenza del genere nella situazione di ospedalizzazione in qualsiasi paese. Questo è dovuto alla vulnerabilità che una persona prova quando si trova in uno spazio chiuso non per sua propria decisione, ma a causa di un trauma, di una malattia o di un problema psicologico" ha affermato Pezzani.

    Nel caso dei rifugiati, "c'è un enorme bisogno di sopravvivenza e adattamento". Essi devono in tempo di record imparare la lingua locale, sopportare il trauma dell'esilio, esacerbato dalle condizioni in cui vivono senza spazio personale dove persone di culture diverse sono costrette a coesistere fianco a fianco, uniti solo dallo status di rifugiato.

    Secondo Pezzani, i pagliacci ci riportano nel mondo dell'infanzia e aiutano a rilassarsi non comportandosi secondo il severo codice del comportamento degli adulti. "Sembra così semplice, ma è molto difficile per noi raggiungere questo obiettivo", ha concluso.

    Correlati:

    Altro che medicina, il test d'ingresso alla scuola piloti russa
    Gli scienziati russi hanno creato una medicina universale contro l'influenza
    Rosatom prepara una società di medicina nucleare da presentare sui mercati mondiali
    Addio a Oleg Popov, il clown russo più famoso del mondo
    Tags:
    Bambini, Medicina, clown, ospedale, Vienna, Mondo
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik