09:36 23 Luglio 2018
The International Space Station (ISS) uses a modular design first perfected by Soviet engineers in the 1980s.

Esperto sul futuro della ISS: la cooperazione nello spazio potrebbe essere alla fine

CC BY 2.0 / NASA's Marshall Space Flight Center Follow
Mondo
URL abbreviato
1232

Perché gli europei nello spazio non collaborano attivamente con la Russia, specialmente nell’ambito dell’astronautica pilotata? Se lo chiede l’esperto del settore spaziale Gerhard Kowalski. In una intervista con Sputnik spiega perché l’uscita degli USA dal programma crea incertezza sul futuro della Stazione Spaziale Internazionale.

Il ritiro degli Stati Uniti dal programma di finanziamento ISS, recentemente annunciato dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump, non è stato una sorpresa. I partner coinvolti nel progetto in precedenza hanno deciso di gestire in comune la stazione fino al 2024. Lo racconta l'esperto del settore spaziale e giornalista Gerhard Kowalski in una conversazione con Sputnik. Ritiene normale che dei partecipanti al progetto abbiano annunciano di voler fare qualcos'altro nello spazio in seguito. Inoltre, Trump ha dichiarato che la stazione potrebbe essere ulteriormente finanziata dagli Stati Uniti in privato.

"L'ISS è un 'Mondo' internazionale"

Kowalski indica i piani della Russia di costruire la propria stazione orbitale dopo la ISS. Pertanto, la dichiarazione degli Stati Uniti non ha particolarmente turbato la Russia. "Già da tempo criticano la ISS, essendo questa appartenente già alla terza generazione di stazione spaziali che controllano dopo le stazioni Salyut e Mir. L'ISS non è altro che una stazione più grande della Mir e internazionale.

Gli europei non hanno ancora deciso se continueranno a partecipare al programma ISS fino al 2024, ha affermato Kowalski. Finora, si sono impegnati a partecipare solo in conformità con un trattato fino al 2020 "perché non sanno come finanziare la propria quota". Dopo i loro progetti di creare la propria stazione orbitale e la propria nave spaziale Hermes, l'Europa non ha avuto più idee su vasta scala nell'esplorazione spaziale umana, ha detto Kowalski. Pertanto, vi è un aumento della cooperazione con la Cina in questo settore, fino al primo addestramento degli astronauti dell'Agenzia Spaziale Europea con le controparti cinesi, i "taikonauti".

L'esperto è sorpreso dal fatto che gli europei non collaborino più attivamente nello spazio con la Russia. A suo parere, è necessario superare il fatto che la Russia sia "attaccata" da ogni lato. "Sono buoni (i russi) solo quando prendono qualcuno con loro", dice l'esperto, riferendosi al fatto che l'equipaggio della ISS è stato inviato nello spazio per molti anni solo sulle navi Soyuz russe.

La fine del programma ISS secondo Kowalski è un brutto segno. È un esempio di come funziona la cooperazione internazionale nello spazio: la politica dovrebbe seguire questo esempio, ritiene l'esperto.

Correlati:

La navetta Progress viene lanciata verso la ISS (VIDEO)
La Russia potrebbe creare una stazione orbitale propria se verrà chiusa la ISS
Dopo la fine del lavoro della ISS nel 2024 la Russia farà offerte a società private
Gli astronauti della ISS festeggeranno 15 volte Capodanno
Tags:
Stazione Spaziale Internazionale, Stazione spaziale internazionale, ISS, Richiesta di finanziamento, programma, ISS, Europa, Spazio, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik