20:28 20 Aprile 2018
Roma+ 21°C
Mosca+ 13°C
    Banca Nazionale dell'Angola, Luanda,

    Figlio di ex presidente Angola accusato di frode per $500 milioni

    © flickr.com / David Stanley/ CC BY 2.0
    Mondo
    URL abbreviato
    340

    L’ex capo del Fondo sovrano dell’Angola, e figlio dell'ex presidente del paese José Filomeno dos Santos è stato accusato di frode per più di $500 milioni. Secondo la procura stava cercando di lasciare il paese ma è stato arrestato.

    Il 26 marzo la procura dell'Angola ha incriminato l'ex capo del Fondo sovrano dell'Angola José Filomeno dos Santos. È sospettato di frode per più di $500 milioni. Lo ha detto il vice procuratore Luis Zaga Benz, secondo Radio RTP.

    Secondo lui, Santos è sospettato di aver trasferito  illegalmente una grossa somma a una banca britannica. Il vice procuratore generale non ha detto esattamente quale sia la banca in questione, ma ha dichiarato che un altro imputato nel caso sarà anche Walter Filipe Duarte de Silva, ex capo della Banca nazionale dell'Angola, che aveva ricoperto la carica da marzo 2016 a ottobre 2017. De Silva è anche sospettato di appropriazione indebita e riciclaggio di denaro sporco. Secondo la pubblicazione Jornal de Negocios, si tratta della filiale londinese della Credit Suisse.

    Jose dos Santos è stato a capo del Fondo Sovrano dell'Angola da giugno 2013 a gennaio 2018. È uno dei dieci figli dell'ex presidente dell'Angola, c, che ha guidato la repubblica dal 1979 e fino alle sue dimissioni a settembre 2017.

    Secondo la testata portoghese Publico, Santos è stato licenziato dal presidente João Lourenço. Secondo l'Observador, nel 2016 il Fondo sovrano dell'Angola è stato menzionato nel cosiddetto archivio di Panama come un'organizzazione sospettata di riciclaggio di denaro. Dopo le dimissioni di José Eduardo dos Santos, sua sorella, Isabelle dos Santos, a capo della compagnia petrolifera statale Sonangol, ha perso il posto. È considerata la prima donna miliardaria in Africa, la rivista Forbes stima la sua fortuna pari a $2,6 miliardi.

    A giugno 2016, un audit internazionale di Sonangol ha rivelato un buco di $50 miliardi nella società, ha riferito Valor Economico citando varie fonti. Nel 2015 Transparency International ha pubblicato un indice delle percezione della corruzione, in cui Sonangol ha ottenuto il 163° posto su 167. 

     

    Correlati:

    Shoigu: Pronti a migliorare legami bilaterali con Angola
    “La Cina sta vincendo la battaglia per l'Africa”
    Africa, scoperto uno dei più grandi diamanti della storia
    Tags:
    politica interna, Frode, Truffa, Truffa, Angola
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik