22:16 22 Ottobre 2018
Soldati russi nella base militare di Khmeimim in Siria

Conferenza sulla sicurezza, la Russia condividerà l'esperienza antiterrorismo in Siria

© Sputnik . Michael Klimentyev
Mondo
URL abbreviato
190

Alla VII Conferenza sulla sicurezza internazionale, la Russia condividerà con i partecipanti l'esperienza della lotta contro l’ISIS in Siria e le stime di un ulteriore sviluppo della situazione in Medio Oriente. Lo ha annunciato il ministero della Difesa.

La VII Conferenza sulla sicurezza internazionale MCIS-2018 si terrà a Mosca il 4 e 5 aprile 2018.

"Quest'anno, il tema centrale della conferenza sarà la sconfitta dei terroristi in Siria. La Russia condividerà l'esperienza maturata nella lotta contro l'ISIS e le stime di ulteriore sviluppo della situazione in Medio Oriente, tra cui la ricostruzione post-bellica", si legge nella sezione del sito ministeriale dedicata all'evento.

L'agenda della conferenza include anche questioni di sicurezza in Europa, Asia, Africa e America Latina. La sessione speciale sarà dedicata alla discussione sul fenomeno del "soft power" come strumento per risolvere problemi militari e politici.

Per i partecipanti al congresso, inoltre, è prevista una visita al parco tematico militare "Patriot" di Mosca.

In precedenza, il vice ministro della Difesa Alexander Fomin ha detto che alla conferenza di Mosca sulla sicurezza internazionale parteciperanno almeno 34 ministri della Difesa stranieri e che il ministero ha invitato al forum anche i capi militari degli Stati Uniti e della NATO.

Il portavoce della NATO ha confermato a Sputnik la ricezione dell'invito alla conferenza di Mosca, sottolineando però di non considerarla "una piattaforma costruttiva per il dialogo".

Correlati:

Siria, Mosca: quasi 6.500 militanti in due giorni via da Irbin
La Siria e lo Yemen al centro dei colloqui di lunedì tra Putin e l'emiro del Qatar
A Parigi manifestazione a sostegno dei curdi in Siria
Tags:
antiterrorismo, Conferenza, Sicurezza, ISIS, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik