07:21 22 Ottobre 2018
Nuovo pattugliatore della Guardia Costiera della Crimea

Marina ucraina: perché la flotta "si è offerta in sacrificio"

© Sputnik . Igor Zarembo
Mondo
URL abbreviato
6125

La flotta ucraina "si è data" in sacrificio durante l'annessione della Crimea alla Russia, per dare a Kiev il tempo di allertare l'esercito.

In un'intervista a "112 Ucraina", lo ha dichiarato l'assistente del comandante della Marina Ucraina, il capitano di primo rango Marina Kanaljuk.

"Abbiamo aspettato il momento per dare la possibilità alle strutture superiori di creare le condizioni per l'azione dell'esercito in questa situazione. Per le trattative sono venuti da noi tutti i dirigenti delle agenzie per la sicurezza russe, hanno allungato il tempo massimo di un mese. Credetemi, non è stato facile. Poi il governo ha inventato il meccanismo di utilizzo dell'operazione anti-terrorismo. E le forze navali, infatti, si sono date in sacrificio per dare l'occasione all'Ucraina di raccogliere tutta la potenza militare, che non era ancora in servizio" ha detto la Kanaljuk.

Ha anche osservato che la flotta ha dovuto agire in assenza del comandante supremo delle forze armate e del ministro della Difesa, il ministro dell'Interno locale e dell'intelligence quasi, che subito sono passati dal lato della Russia.

Dopo l'ingresso della Crimea nella Federazione russa, la maggior parte delle navi della flotta ucraina hanno sollevato la bandiera della Marina russa. Mosca ha consegnato nella primavera del 2014 a Kiev parte delle navi da guerra e navi ausiliarie. Nel mese di gennaio 2018 il presidente russo Vladimir Putin ha proposto di restituire all'Ucraina il resto degli armamenti militari. Il leader ucraino Petro Poroshenko in risposta, ha detto che Kiev è pronta a prendere le navi dalla Crimea solo insieme alla penisola.

Correlati:

Saakashvili ha promesso di "riprendere" la Crimea
Capo commissione elettorale Crimea: intimidazioni di Kiev non funzionano
ONU: interrotto discorso russo su violazione dei diritti di Crimea da parte dell'Ucraina
Tags:
Crimea, adesione di Crimea, Marina militare, Crimea
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik