12:57 18 Luglio 2018
La bandiera della Cina

La Cina ha accusato gli USA di violare la sovranità nel Mare Cinese meridionale

© REUTERS / Kim Kyung-Hoon
Mondo
URL abbreviato
9453

La Cina ha accusato gli USA di violare la sua sovranità a causa dell'avvicinamento del cacciatorpediniere USS Mustin nel bacino delle isole contese nel Mar Cinese meridionale. Lo ha detto il portavoce del ministero degli Esteri cinese Hua Chunying.

"La controparte cinese invita gli USA a cessare immediatamente le provocatorie operazioni che violano la sovranità della Cina e sono una minaccia per la nostra sicurezza", si legge nel comunicato.

Secondo il diplomatico, Pechino incoraggia Washington a rispettare gli sforzi regionali degli stati per la pace e la stabilità nel Mar Cinese meridionale. "La Cina continuerà a prendere le misure necessarie per proteggere la sua sovranità e la sicurezza", ha aggiunto Hua Chunying.

Ora la situazione nel Mar Cinese meridionale è migliorata grazie alle azioni della Cina e dei paesi dell'Associazione dei paesi del sud est asiatico, ma gli USA deliberatamente creano problemi e tensioni. "Questo è in contrasto con i desideri dei paesi della regione, che sperano nella stabilità, cooperazione e sviluppo" ha sottolineato.

Correlati:

La Cina è pronta a difendersi dal protezionismo statunitense
Usa-Cina, Casa Bianca: Trump firma oggi misure contro Pechino
Cina: trovata brocca sigillata con un liquido vecchio di 2000 anni
Tags:
violazione, Marina militare, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik