03:24 16 Ottobre 2018
Orso polare

L'inquinamento rende "fragile" il pene degli orsi polari

© Sputnik . Vera Kostamo
Mondo
URL abbreviato
237

I biologi hanno studiato il baculum, l'osso penico, degli orsi polari in Groenlandia e Canada. Si è scoperto che l'inquinamento ambientale con sostanze organiche porta ad una minore mineralizzazione delle ossa, che provoca la loro fragilità e può impedire a questi animali di accoppiarsi.

L'articolo con i risultati della ricerca è stato pubblicato sulla rivista Environment International.

Gli orsi polari sono spesso indicati come gli animali che soffrono di più i cambiamenti climatici. Il ciclo vitale di questi mammiferi che vivono nelle regioni attorno al Polo Nord è legato alla presenza o meno di ghiaccio sulla superficie dell'oceano, che anno dopo anno diminuisce.

Secondo le previsioni degli scienziati, il più grande predatore della regione artica sparirà allo stato selvatico nel corso di questo secolo, mentre secondo i calcoli più pessimistici all'orso polare restano ancora un paio di decenni.

Tags:
Scienza e Tecnica, biologia, Inquinamento, Ambiente, Animali, orso, Artico, Mar Glaciale Artico
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik