18:39 18 Luglio 2018
Sputnik

Sputnik non distorce informazioni: intervista a deputato ceco esperto di libertà di parola

© Sputnik . Igor Russak
Mondo
URL abbreviato
280

Il deputato del Partito Comunista della Repubblica Ceca e Moravia Leo Luzar è stato eletto presidente della sottocommissione sulla libertà di parola e sui media della camera bassa del parlamento ceco.

Molti oppositori del Partito Comunista hanno criticato questa nomina, dal momento che è stata assegnata ad un rappresentante di un partito che nel regime precedente aveva introdotto la censura e arrestato i dissidenti. Cosa pensa Luzar dei mezzi di propaganda e perché da molti anni dà interviste a Sputnik è il contenuto del seguente articolo.

- Nonostante il fatto che Sputnik sia nella lista dei cosiddetti media di disinformazione, hai di nuovo accettato di concederci un'intervista. Perché?

Questo problema rimane irrisolto, dobbiamo esprimere in qualche modo la nostra opinione su questo tema, suppongo che il partner della commissione dovrebbe essere una task force del ministero degli interni, impegnata nella diffusione di informazioni sulla disinformazione dei media. Vedremo quali saranno i risultati e quali azioni saranno intraprese a questo proposito. Naturalmente, ci sono diversi media in questo elenco, a volte in modo abbastanza meritato, dal momento che diffondono informazioni false. Non posso dire in quale caso siamo. Certo, viviamo in un mondo dell'informazione che si sottomette ai media, quindi la ricerca di un argomento interessante porta al fatto che l'informazione è distorta o addirittura inventata.

Non lo facciamo, ha parlato con noi dell'Ucraina e così via. Quello che ha detto, lon abbiamo pubblicato.

Esattamente! Lo penso anche io.

Di recente la gente è scesa di nuovo in piazza a difesa della libertà di parola. La libertà di parola è davvero a rischio nella Repubblica Ceca?

Credo che la libertà di parola in Repubblica Ceca non sia a rischio. Certo, ora c'è un'enorme flusso di cosiddette fake news diffuse su internet che spesso non hanno nulla a che fare con la realtà. Questo è uno dei grandi pericoli del sistema informativo, vediamo i tentativi di limitare la libertà di parola all'interno dei social network, come Facebook e Google. Esiste anche un nuovo regolamento della UE, il regolamento generale sulla protezione dei dati (General Data Protection Regulation, GDPR), che consente di analizzare l'esportazione di informazioni e, soprattutto, dei dati personali degli utenti dei social network. Questo argomento dovrebbe diventare in futuro parte di ciò che si occupa la nostra sottocommissione.

Correlati:

Media francesi pubblicano estratti del documento contro Sputnik e RT
Sputnik appare in episodio di una serie televisiva francese
Facebook blocca il video degli auguri di Putin sulla pagina di Sputnik Italia
Tags:
Giornalismo, Diritti Umani, Società, internet, Informazione, mass media, Sputnik, Leo Luzar, Repubblica Ceca
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik