09:50 21 Aprile 2018
Roma+ 15°C
Mosca+ 14°C
    Maria Zakharova

    Mosca rivela chi potrebbero essere i fornitori dell'agente chimico usato in Inghilterra

    © Sputnik . Evgenya Novozhenina
    Mondo
    URL abbreviato
    Avvelenamento Skripal (116)
    421004

    Il dicastero diplomatico russo ha indicato le fonti d'origine più probabili dell'agente chimico Novichok. Sono la stessa Gran Bretagna, la Slovacchia, la Repubblica Ceca, la Svezia e forse gli Stati Uniti, ha affermato la rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

    "In che modo hanno concluso che si tratta della pista russa se non ci hanno fornito i campioni della sostanza? Dopo tutto, logicamente, non hanno questa sostanza, non dovrebbero averla. Con quali campioni hanno fatto confronti per trarre questa conclusione? La conclusione arriva da sola, forse non è una conclusione ma pone domande: o hanno campioni che nascondono, o sono tutte menzogne, dall'inizio alla fine", ha dichiarato la Zakharova in un'intervista in tv.

    Secondo la rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo, l'origine più probabile della sostanza usata in Inghilterra si nasconde dietro quei Paesi che alla fine degli anni '90 hanno effettuato intensivamente ricerche sull'agente A-234: Gran Bretagna, Slovacchia, Repubblica Ceca e Svezia.

    "Per quanto riguarda gli Stati Uniti, abbiamo dei dubbi", ha osservato la Zakharova.

    Ha aggiunto che è possibile scoprire da quale Paese è stata sviluppata la sostanza chimica usata per avvelenare Skripal se il governo britannico e gli esperti comunicheranno la formula.

    Tema:
    Avvelenamento Skripal (116)

    Correlati:

    Skripal: Russia ha diritto a partecipare in indagini su avvelenamento ex spia russa
    Skripal, ambasciata russa: Impatto su rilascio visti a brittanici
    Skripal, Regno Unito investirà 67 mln di dollari in nuovo centro difesa armi chimiche
    Skripal, caso ex spia al centro Consiglio sicurezza russo
    Ex ufficiale MI5 su caso Skripal: media si giocano la carta “è colpa dei russi”
    Londra sospende i rapporti bilaterali con la Russia
    Tags:
    Politica Internazionale, Armi chimiche, Il Ministero degli Esteri della Russia, Sergei Skripal, Maria Zakharova, Gran Bretagna, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik