00:45 26 Maggio 2018
Roma+ 20°C
Mosca+ 13°C
    L'ambasciata del Regno Unito in Russia

    Londra: non è nei nostri interessi cessare del tutto dialogo con Russia

    © Sputnik . Vladimir Astapkovic
    Mondo
    URL abbreviato
    Avvelenamento Skripal (120)
    20034

    La Gran Bretagna non ritiene che i suoi interessi rispecchino la cessazione totale del dialogo con la Russia, ha affermato la portavoce del Ministero degli esteri britannico a Sputnik.

    In precedenza, il Ministero degli esteri della Federazione Russa ha dichiarato personae non gratae 23 impiegati diplomatici dell'ambasciata britannica chiedendo loro di lasciare la Federazione Russa entro una settimana. Data la disparità nel numero delle istituzioni consolari dei due paesi, viene ritirato il consenso della Russia all'apertura e al funzionamento del consolato generale britannico a San Pietroburgo. Inoltre, le attività del British Council in Russia sono state interrotte a causa dell'instabilità della sua posizione.

    "Le misure russe non cambiano i fatti: tentativi di uccidere due persone sul territorio britannico, per i quali non vi è altra spiegazione alternativa, fatta eccezione per la colpevolezza dello stato russo. È stata la Russia a commettere una flagrante violazione del diritto internazionale e della convenzione sulle armi chimiche" si legge nella dichiarazione.

    "Non abbiamo alcun disaccordo con i popoli della Russia e continuiamo a credere che il nostro interesse nazionale non rifletta la cessazione totale del dialogo tra i due paesi, ma la responsabilità rimane allo Stato russo, che deve rispondere delle proprie azioni e conformarsi agli obblighi internazionali" ha detto il rappresentante del Foreign Office britannico.

    Le relazioni tra la Federazione Russa e il Regno Unito sono peggiorate nettamente sullo sfondo dell'incidente di Salisbury che ha visto l'avvelenamento dell'ex colonnello dei servizi segreti sovietici Sergey Skripal, che lavorava per l'intelligence britannica, e di sua figlia Julia. La parte britannica sostiene che il governo russo è coinvolto nell'avvelenamento dei due con un agente A-234. A questo proposito, il primo ministro britannico Theresa May ha annunciato una serie di misure contro la Federazione russa, tra cui l'espulsione di 23 diplomatici russi e il congelamento di tutti i contatti bilaterali ad alto livello.

    Tema:
    Avvelenamento Skripal (120)

    Correlati:

    Ambasciatore russo: staff della missione diplomatica nel Regno Unito sarà ridotto del 40%
    Skripal, Regno Unito investirà 67 mln di dollari in nuovo centro difesa armi chimiche
    Regno Unito ha bisogno di gas russo per sopravvivere a inverno
    Skripal, Cremlino: risponderemo a eventuali sanzioni Regno Unito
    Tags:
    Relazioni Internazionali, relazioni bilaterali, Caso, avvelenamento, Sergei Skripal, Theresa May, Regno Unito
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik