02:01 22 Settembre 2018
Bandiera giapponese

Giappone: necessario dispiego sistemi antimissile USA

© AFP 2018 / Mandel NGAN
Mondo
URL abbreviato
119

Il Ministro degli esteri del giappone Taro Kono commentando le dichiarazioni del Ministro degli esteri russo, Sergey Lavrov sullo schieramento del segmento asiatico del sistema antimissile globale USA Aegis Ashore, ha sottolineato che questo è diretto alla difesa dalla minaccia missilistica nordcoreana e non contro la Russia.

"Per quanto riguarda il posizionamento di Aegis Ashore, abbiamo più volte spiegato alla parte russa, è importante risolvere il problema del programma nucleare e missilistico della Corea del Nord" cita la dichiarazione di Kono il canale televisivo NHK.

Il Ministro degli esteri russo Sergey Lavrov ha detto ai media vietnamiti e giapponesi che il dispiegamento del segmento asiatico del sistema di difesa missilistica globale degli Stati Uniti, tra cui in Giappone e in Corea del Sud, influenza direttamente le questioni di sicurezza nazionale della Russia. Allo stesso tempo, il Ministro ha sottolineato che Mosca "rispetta il diritto del Giappone di scegliere i metodi per garantire la propria sicurezza, la scelta dei suoi partner e le forme di cooperazione con loro nella sfera militare".

Il governo del Giappone, nel dicembre dello scorso anno, ha deciso di schierare i complessi di difesa antimissile americani a terra, Aegis Ashore. È stato programmato il loro schieramento nelle prefetture di Akita nel nord-ovest del paese e in Yamaguchi nel sud-ovest. Resta inteso che il loro raggio azione può coprire l'intero territorio del paese. Ogni installazione costerà al Giappone 100 miliardi di yen (circa 890 milioni di dollari). Tokyo si aspetta che entreranno in servizio entro il 2023.

Attualmente, il sistema di difesa missilistica è stato installato sulle navi della marina del Giappone, insieme ai missili di intercettazione extra-atmosferica SM-3 e PAC-3 unità (Patriot-3) per distruggere i missili all'interno dell'atmosfera ad un'altitudine di 15-20 chilometri. Il sistema Aegis, installato sui cacciatorpedinieri, è in grado di colpire un missile balistico ad un'altitudine di 500 chilometri. La stessa abilità è posseduta dal sistema di terra. In effetti, duplicherà l'intercettazione dei missili dal mare in caso di tale necessità.

Correlati:

Caccia giapponesi seguono bombardieri Tu-95MS russi sul Mar del Giappone
Giappone protesta contro le esercitazioni russe nelle isole Curili
Tags:
Armamenti, aegis, Armamenti avanzati, armamenti, corsa agli armamenti, Sergej Lavrov, Giappone
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik