10:46 16 Luglio 2018
Gina Haspel

Esperto: la Haspel a capo della CIA significherà il ritorno alla tortura

© Foto: YouTube/The OSS Society
Mondo
URL abbreviato
7011

La promozione di Gina Haspel a direttore della CIA ha sollevato molti interrogativi sulla possibilità di un ritorno alle tecniche brutali da parte dei servizi segreti statunitensi. Radio Sputnik ne ha parlato con Thomas Whalen, professore associato della Boston University.

Gina Haspel è una veterana della CIA dal passato piuttosto controverso. È stata a capo di un cosiddetto black site, una delle prigioni create dalla CIA all'estero dopo l'11 settembre, dove venivano sottoposti alla tecnica del waterboarding (l'annegamento simulato) i terroristi si Al-Qaeda, o quelli sospettati di esserlo. La Haspel era responsabile del centro chiamato Cat's Eye, in Thailandia.

Quanto è importante il fatto che gestisse una prigione segreta?

Un senatore dell'Arizona ed ex prigioniero di guerra in Vietnam ha espresso scetticismo riguardo a questa scelta. Penso che sia un po' infastidito da questa nomina, dato che ha gestito una prigione segreta in Tailandia ed è stata responsabile di aver torturato due prigionieri con il waterbording… Sembra che ci fosse una videoregistrazione di questi interrogatori, ma la Haspel ha distrutto queste prove. Ed è molto spiacevole.

Pensa che la sua nomina alla fine sarà approvata?

Penso che al momento c'è un problema con l'approvazione: le domande sorgono, le persone annusano qualcosa e questo può mettere l'amministrazione Trump in una posizione scomoda.

Se la nomina sarà approvata questo porterà cambiamenti all'interno della CIA?

Potrebbe significare un ritorno alla tortura. Trump durante la campagna elettorale dichiarò apertamente che la CIA aveva perso l'equilibrio necessario per la tortura. Pertanto, egli ritiene che in qualche modo ciò abbia avuto un impatto negativo sulla nostra capacità di raccogliere informazioni. Questa è una dichiarazione molto contraddittoria, e mi sembra che causerà molte polemiche durante le audizioni sull'approvazione della nomina.

Correlati:

Accuse ed ombre da Snowden sulla nuova direttrice della CIA
Prime reazioni a Mosca dopo la nomina dell'ex direttore della CIA al Dipartimento di Stato
Tags:
waterboarding, tortura, esperto, Opinione, servizi segreti, CIA, Gina Haspel, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik