13:09 18 Dicembre 2018
Satellite. (File)

Nello spazio potrebbero già trovarsi i primi satelliti illegali

CC0 / Pixabay
Mondo
URL abbreviato
1320

Un gruppo di satelliti commerciali statunitensi al quale era stato negato il permesso al lancio potrebbero essere stati mandati in orbita da cosmodromo indiano. Lo riferisce IEEE Spectrum.

Quattro nano-satelliti americani che la Commissione degli Stati Uniti sulla comunicazione nello spazio (FCC) aveva negato il permesso al lancio sono stati mandati in orbita lo stesso attraverso, si presume, un vettore partito dall'India.

Si tratterebbe di quattro satelliti SpaceBees prodotti dalla startup americana Swarm Technologies, e progettati per lo sviluppo di una rete internet più veloce di quelle esistenti.

Questi satelliti hanno dimensioni ridottissime (10x10x10 cm) ed è proprio per questo motivo che non hanno ottenuto il permesso della FCC per il lancio in orbita. Essi infatti sarebbero invisibili al telescopio per monitorare i detriti spaziali, i cui dati sono poi utilizzati per calcolare le orbite dei veicoli spaziali.

Se il loro lancio sarà confermato ufficialmente, questi sarebbero i primi satelliti lanciati illegalmente, aggirando la procedura esistente.

Correlati:

Media: USA risparmieranno sui satelliti per proteggersi dai missili russi
USA temono il “distruttore di satelliti” russo
Olandese fotografa in cielo 2 satelliti sovietici con batterie nucleari
Tags:
Satellite, spazio
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik