20:59 18 Settembre 2018
La bandiera britannica

Politologo spiega perché il Regno Unito vuole discutere il caso Skripal a livello NATO

© AP Photo / Alexander Zemlianichenko
Mondo
URL abbreviato
Avvelenamento Skripal (121)
8124

Il politologo russo Alexander Asaf in un'intervista con RT ha commentato l’intenzione del Regno Unito di discutere con gli alleati della NATO l'avvelenamento dell'ex ufficiale del GRU (lo spionaggio militare russo) Sergei Skripal.

"Questo caso, così come altri eventi di questa natura, non necessariamente legati alla morte di una spia, ma almeno indirettamente correlati alla Russia, sarà utilizzato come risposta al cambiamento delle circostanze geopolitiche… Come punto di partenza per la creazione di miti e storie per dimostrare che tutto ciò che è connesso con la Russia è pericoloso, sia per la Gran Bretagna che per la NATO", ha detto l'esperto.

Asaf è convinto che tutta questa faccenda sia stata sollevato come reazione al discorso del presidente russo Vladimir Putin all'Assemblea federale del primo marzo.

"Questa storia è legata al messaggio del presidente all'Assemblea federale. Mentre gli americani hanno già espresso il bisogno di sedersi al tavolo dei negoziati, gli inglesi hanno adottato una strategia diversa", ha aggiunto.

Il 4 marzo Sergey Skripal e sua figlia Yulia sono stati ricoverati all'ospedale di Salisbury (Regno Unito) per avvelenamento da nervino. I due rimangono in condizioni gravi.

Tema:
Avvelenamento Skripal (121)

Correlati:

Drone strategico militare USA spia le coste della Crimea
Intercettati aerei spia americani ai confini della Russia
Lucertole e camaleonti: chi spia le strutture nucleari dell'Iran?
Tags:
avvelenamento, spia, gas nervino, NATO, Gran Bretagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik