Widgets Magazine
06:54 16 Settembre 2019
Mucche

Allevatore francese molla tutto e si trasferisce in Russia (VIDEO)

CC0
Mondo
URL abbreviato
6430
Seguici su

A causa della crisi dell’agricoltura in Francia e della politica agricola che non lascia intravedere miglioramenti per il settore, un allevatore ha deciso di mollare tutto per trasferirsi in Russia, dove spera di approfittare dell'attuale scarsità di latte.

La crisi dell'agricoltura in Francia ha colpito duramente la produzione lattiero-casearia e l'allevamento del bestiame. Questa situazione allarmante ha spinto Philippe Camus, 59 anni, a vendere parte della sua fattoria per trasferirsi in Russia, insieme alla madre ottantottenne. L'agricoltore spera di approfittare della carenza di latte e prodotti lattiero-caseari in Russia, dovuta all'embargo alimentare introdotto da Mosca in risposta alle sanzioni occidentali.

"Produrrò latte in Russia. La Russia ha bisogno di latte. Quindi devi portare le mucche per creare ricchezza", ha detto a Sputnik Camus.

Egli, oltre all'opportunità commerciale, vede nella Russia una via di fuga all'asfissiante politica agricola francese.

"In Francia comandano le autorità. Tu metti il capitale e i funzionari decidono per te… La Russia è il paese della libertà d'impresa… c'è maggiore scelta e meno pressioni", è convinto Camus.

Con la volatilità dei prezzi, l'accordo Mercosur e l'incertezza che circonda la futura riforma della PAC (Politica agricola comune), l'esempio di Philippe Camus potrebbe produrre emulatori.

Correlati:

In Francia non si trovano lavoratori qualificati
In Francia verranno smantellate tutte le centrali a carbone entro il 2021
Francia, sciopero dei secondini: blocco per oltre 130 carceri
Tags:
allevamento, Embargo, agricoltura, crisi, latte, Francia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik