20:21 23 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
9416
Seguici su

Israele è in stretto contatto con la Russia sulla questione del ritiro delle truppe sciite dal sud della Siria: lo ha detto il vicedirettore generale del ministero degli esteri israeliano Alexander Ben-Zvi.

"Siamo in stretto contatto — ha spiegato — con la Russia su questo tema, come con gli Stati Uniti e la Giordania. Ma, inutile dire, di chi è ora la presenza più grande in Siria? Della Russia. Ed è per questo che, naturalmente, i nostri contatti con la Russia su questo tema sono più frequenti e intensi".

Secondo Ben-Zvi, il ritiro delle truppe sciite è necessario per stabilizzare la situazione nella zona sud della Siria.

Il fatto che la situazione "non si sia completamente stabilizzata — questo è comprensibile. Perché è necessario, secondo gli accordi, ritirare le truppe sciite a una certa distanza dalla linea. Questo non è ancora stato fatto. Ma questo è esattamente ciò su cui stiamo lavorando ora".

Correlati:

La rivista ufficiale dell'esercito USA ha scritto sulla vittoria russa in Siria
Ministero della difesa russo: USA creano in Siria “riserva per i terroristi”
Siria, ambasciata russa: Washington non usi pretesti per attaccare
Il Ministero esteri: preoccupazione per persecuzione dei cristiani in Siria e in Iraq
Esperto: invio Su-57 in Siria normale prassi dei test
Tags:
Crisi in Siria, Giordania, Israele, Siria, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook