22:01 17 Novembre 2018
Polonia

Polonia vuole ottenere dalla Germania risarcimento di 850 miliardi di dollari

© AP Photo / Alik Keplicz
Mondo
URL abbreviato
12111

La Polonia stima i danni causati dalla Germania durante la seconda guerra mondiale a 850 miliardi di dollari. Lo ha detto il capo della Commissione delle riparazioni del Seimas Arkadiusz Mulyarchik, è citato dal portale rp.pl.

"Stiamo parlando di somme enormi, ma giustificate per le città e i villaggi distrutti, l'economia e l'industria danneggiati. Per il potenziale demografico perduto del nostro Paese" ha detto Mulyarchik dichiarando che la questione delle riparazioni non è stata risolta.

Allo stesso tempo, il deputato crede, che per la Polonia non abbia senso chiedere un risarcimento alla Russia, perché "non rispetta il diritto internazionale".

In precedenza l'analisi Ufficio del Sejm ha concluso che Varsavia avrebbe ragione di pretendere da Berlino 48.8 miliardi di dollari di risarcimenti. Il governo della Repubblica federale di Germania considera chiusa la questione delle riparazioni militari in Polonia.

Durante la conferenza di Potsdam, fu raggiunto un accordo nel 1945, in base al quale la Polonia avrebbe ricevuto i risarcimenti dalla quota dell'Unione Sovietica, proveniente dalla zona orientale della Germania. Pochi anni dopo l'Unione Sovietica e la Repubblica popolare polacca (Polonia) firmarono un accordo che chiudeva la questione delle riparazioni dalla Repubblica democratica tedesca dal 1954.

 

Correlati:

Dove acquisterà il gas la fredda Polonia?
Polonia e Israele discutono legge controversa
Vice premier ucraino: la Polonia non ripara i monumenti ucraini distrutti
"La Polonia induce la UE a modificare le disposizioni di Schengen"
Tags:
Seconda guerra mondiale, Riparazione, riparazioni di guerra, seconda guerra mondiale, Seconda Guerra Mondiale, Polonia, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik