12:43 19 Ottobre 2018
DEA

Deputato argentino: la crescente militarizzazione in America Latina desta preoccupazione

© AP Photo / Louis Lanzano
Mondo
URL abbreviato
0 12

Guillermo Carmona, deputato del partito Frente para la Victoria che ha espresso di fronte al Congresso argentino grande preoccupazione per la crescente militarizzazione della regione, in un'intervista a Sputnik ha criticato le azioni DEA in Argentina e ha sottolineato che l'uso delle forze armate in operazioni di sicurezza interna sono illegali.

Carmona, come esempio della crescente militarizzazione, ha parlato dell'"arrivo delle truppe statunitensi a Panama e la mobilitazione delle truppe della Colombia e Guyana alle frontiere con il Venezuela e le esercitazioni militari congiunte fra USA e Brasile, Colombia e Perù."

"Stiamo parlando della crescente ostilità verso il Venezuela e la minaccia palesemente militarista, che è un rischio per tutti i paesi della regione", ha sottolineato Carmona.

Il deputato ha esortato il governo di Mauricio Macri a smettere di sostenere le iniziative che non fanno che "intensificare la retorica di della rabbia e creare le condizioni per il conflitto".

Carmona ha collegato la situazione con la recente visita del Segretario di Stato americano Rex Tillerson in America Latina.

"La mobilitazione delle truppe è avvenuta simultaneamente o immediatamente dopo la visita di Tillerson. Questa non è una coincidenza", ha osservato il deputato.

Egli crede che in America Latina sia in corso la "revisione della dottrina della sicurezza nazionale, che implica il coinvolgimento delle forze armate nelle operazioni di sicurezza interna".

"Ad allarmare è la presenza della DEA nelle missioni, così come la dichiarazione del governo argentino per lo sviluppo di operazioni al confine tra Argentina, Brasile e Paraguay contro il terrorismo, che non è mai avvenuto. Parlano di minaccia terroristica associata ad Al-Qaeda, ma non ci sono prove", ha detto Carmona.

Il deputato ritiene che in questo modo "vengano creati immaginari nemici interni ed esterni per promuovere politiche relative alla dottrina della sicurezza nazionale".

Carmona ha anche espresso preoccupazione per la presenza della DEA nella provincia argentina di Misiones e ha spiegato che, anche se il "Congresso per legge deve autorizzare le esercitazioni militari", c'è un "vuoto giuridico", perché "l'azione DEA non può essere equiparata con il concetto di esercitazioni militari." Secondo lui, il governo argentino evita di prendere in considerazione la questione al Congresso, concludendo accordi con gli Stati Uniti.

Correlati:

Venezuela, fonte: Elezioni presidenziali forse rinviate a maggio
Ministro dell’economia del Venezuela a Mosca per consulenza su criptovalute
Il Venezuela lancia la sua innovativa criptovaluta
Tags:
militarizzazione, preoccupazione, Esercitazioni militari, DEA, America Latina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik