09:30 22 Agosto 2018
Vista del Cremlino di Mosca

Esperto tedesco: Mosca non si muove, si può permettere di affrontare le sanzioni

© Sputnik . Aleksey Kudenko
Mondo
URL abbreviato
7341

Mosca non ha reagito in nessuna maniera alle esortazioni dei politici occidentali di ammorbidire le sanzioni antirusse, ha annunciato in una intervista con il Kurier l’esperto della Russia del Consiglio tedesco per le relazioni estere Stefan Meister. A detta sua per la Russia il costo delle sanzioni non è così alto.

Inoltre le sanzioni occidentali "hanno aiutato Putin a stabilizzare il suo sistema" ha sottolineato il politologo tedesco.

Nel prossimo futuro, nessun politico europeo "riconoscerà l'annessione di Crimea", ha detto in un'intervista con il giornale austriaco Kurier l'esperto della Russia al Consiglio tedesco per le relazioni estere Stefan Meister.

Allo stesso tempo, nonostante in Germania risuonino appelli per ammorbidire le sanzioni occidentali contro Mosca, "la parte russa non reagisce in alcun modo", ha detto l'esperto tedesco sulla Russia.

"Perché, in effetti, Putin dovrebbe reagire? Le sanzioni lo hanno aiutato a stabilizzare il suo sistema in Russia e a distogliere l'attenzione dalle debolezze dell'economia", ha spiegato Meister. "E, in effetti, perché la Russia dovrebbe muoversi in questa direzione, quando in Occidente si dichiarare costantemente che è necessario farlo da soli? Per Mosca, il prezzo non è così alto, perché le sanzioni hanno un effetto piuttosto debole".

Per quanto riguarda il conflitto tra la Federazione Russa e gli Stati Uniti, Mosca e Washington dovrebbero "con urgenza per migliorare le relazioni", in quanto la situazione, in particolare in Siria, sta diventando sempre più pericolosa ha dichiarato l'esperto del Consiglio tedesco per le relazioni estere.

Secondo Stefan Meister, a causa del "blocco politico interno" in cui si è impantanato il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, negoziati bilaterali costruttivi sono diventati "praticamente impossibili".

"Al momento, dubito fortemente che la questione si muoverà, nemmeno di un po'. Ed è assolutamente necessario farlo, anche per motivi di sicurezza in Europa" ha affermato l'esperto tedesco sulla Russia.

 

Tags:
Sanzioni, Sanzioni contro la Russia, Sanzioni, Sanzioni alla Russia, sanzioni, UE, Vladimir Putin, Germania, Mosca, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik