05:45 19 Luglio 2018
Il Sole

Astronomi spiegano cosa causa le tempeste magnetiche sulla Terra

CC0
Mondo
URL abbreviato
121

La tempesta magnetica sulla Terra è stata provocata da un buco coronale nel centro del disco solare, si legge nella dichairazione del laboratori a raggi-x Solnze FIAN.

"C'è stato un notevole aumento delle fluttuazioni del campo geomagnetico osservate nel primo mattino del 27 febbraio 2018. L'ampiezza dei disturbi del campo nelle ultime 10 ore è cresciuto più di dieci volte: di 5-10 nanoTesla a 70-100 nanoTesla"  dice il rapporto.

Su una scala di attività geomagnetica, che consiste di 10 livelli (da 0 a 9), il campo disturbi dell'indice Kp è aumentato da un valore di 1, registrato a mezzanotte a Mosca, a Kp = 4 alle sei del mattino, e circa alle 9:00 dell'ora di Mosca ha già raggiunto il livello di Kp = 5, che è classificato come una tempesta magnetica, si è concluso nel laboratorio.

L'aumento dei disturbi del campo magnetico, secondo gli astronomi è dovuto alla comparsa di un grande buco coronale nel centro del disco solare, che è direttamente sulla linea che congiunge il Sole alla Terra.

Gli scienziati hanno spiegato che sotto il buco coronale si vede un'area più scura della corona solare. Tali aree sono chiaramente visibili nelle immagini del Sole provenienti dallo spazio. La ridotta luminosità dei fori coronali è associata alla fuga di massa del plasma da queste regioni nello spazio interplanetario. Il plasma rilasciato è caratterizzato da maggiori velocità e forma un flusso in grado di provocare perturbazioni evidenti nel campo magnetico a contatto con il pianeta.

Questa è la quarta tempesta magnetica dall'inizio dell'anno: la prima è avvenuta il 14 gennaio, altre due il 19 e il 23 febbraio. Quindi, in media, si osservano tempeste una volta ogni due settimane, osservano gli astronomi. Secondo loro, questo è ancora significativamente meno frequente rispetto al 2017, quando le tempeste si sono verificate ogni sei giorni. Per ora tutte le tempeste quest'anno erano al livello più basso (il primo dei cinque possibili).

Gli esperti ritengono improbabile che l'attuale tempesta superi il livello minimo, poiché ciò richiede un livello più elevato di attività solare. Allo stesso tempo, gli astronomi non stimeranno con precisione la sua durata che molto probabilmente finirà nelle prossima due ore, ma alcuni dei disturbi del campo magnetico possono essere osservati durante l'intera giornata.

Correlati:

Astronomi scettici sul programma di Elon Musk: “Tesla non raggiungerà gli asteroidi”
Gli astronomi russi hanno rivelato uno dei segreti della nascita delle nane bianche
Gli astronomi hanno scoperto il segreto dei misteriosi lampi lunari
Gli astronomi hanno scoperto sei nuove galassie
Tags:
Astronomia, tempesta magnetica, Astronomia, Sole, Sole
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik