09:41 23 Luglio 2018
United Nations (UN) arms experts arrive to inspect a site suspected of being hit by a deadly chemical weapons attack last week in the Eastern Ghouta area on the northeastern outskirts of Damascus. (File

Siria, fonte: Mosca solleciterà Londra a fare pressioni su militanti

© AFP 2018 / MOHAMED ABDULLAH
Mondo
URL abbreviato
3110

L'ambasciatore russo nella capitale britannica incontrerà il ministro Duncan e chiederà di usare l'influenza inglese sugli insorti del Ghouta.

L'ambasciatore russo nel Regno Unito Alexander Yakovenko sta progettando di sollecitare Londra a persuadere i militanti del Ghouta orientale siriano ad aderire al cessate il fuoco: lo ha detto una fonte dell'ambasciata russa.

Yakovenko ha in programma di discutere la risoluzione 2401 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sul cessate il fuoco nel Ghouta orientale, adottata sabato, con il ministro del Regno Unito per l'Europa e le Americhe, Alan Duncan.

"L'ambasciatore — ha anticipato la fonte — chiederà alla parte britannica di usare tutta la loro considerevole influenza sui militanti, attivi nel Ghouta orientale e oltre, per attuare pienamente questa risoluzione, che contribuirebbe a realizzare con successo gli obiettivi stabiliti dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite".

L'incontro con Duncan è stato avviato da parte britannica. La risoluzione, adottata all'unanimità dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, esorta tutte le parti in conflitto a interrompere immediatamente tutti gli scontri e ad adempiere al cessate il fuoco umanitario a lungo termine in tutto il territorio della Siria. Il fine è quello di garantire che i convogli di aiuti umanitari abbiano libero accesso alla popolazione. La risoluzione è stata adottata in seguito al riaccendersi della violenza nel Ghouta orientale, situato vicino alla capitale siriana di Damasco e controllata da vari gruppi militanti.     

Correlati:

Merkel e Macron invitano la Russia ad influenzare la situazione a Ghouta
Peskov: Russia e Iran non sono responsabili per situazione in Ghouta orientale (VIDEO)
Tags:
Guerra in Siria, crisi in Siria, Consiglio di Sicurezza ONU, Alan Duncan, Ambasciatore Alexander Yakovenko, Gran Bretagna, Siria, UE, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik