Widgets Magazine
11:24 22 Agosto 2019
Caccia F-18 Hornet

L'esercito israeliano spiega perchè è stato colpito l'F16 in Siria

CC BY-SA 2.0 / TMWolf / CAF F-18 Hornet
Mondo
URL abbreviato
23946

I piloti del caccia multiuso F-16, che sarebbe stato colpito in Siria, hanno commesso un "errore professionale".

Sapevano che li inseguiva un missile, ma hanno trascurato la propria sicurezza e hanno continuato a svolgere il combattimento. Questa è la conclusione della commissione che ha analizzato il relitto dell' aereo da combattimento, scrivono i media citando l'ufficio stampa delle forze armate di Israele.

I militari sono giunti alla conclusione che i piloti dell' F-16 avrebbero dovuto prima di tutto, proteggere se stessi, e poi pensare al lavoro. La decisione di catapultarsi è stata definita credibile.

Il 10 febbraio aerei da combattimento israeliani hanno colpito obiettivi militari dell'Iran che si trovano in Siria. La contraerea ha lanciato missili anti-aerei, presumibilmente Buk e Eks C-200. Un F-16 è stato danneggiato, ma è riuscito a ritornare nel suo territorio, dove i piloti si sono catapultati e sono sopravvissuti entrambi. Un pilota è stato gravemente ferito e si trova tuttora in ospedale. L'altro è tornato in azione.

Correlati:

Esperto militare commenta azioni USA e di Israele in Siria
Israele, polizia: raccolte prove sufficienti per incriminare Netanyahu
La Russia sarà al fianco di Israele in caso di attacco da parte dell'Iran
Tags:
aereo schianto, Israele
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik