19:54 19 Giugno 2018
cocaina

Alto livello di cooperazione Russia-Argentina nella lotta al narcotraffico

© AP Photo / Arnulfo Franco
Mondo
URL abbreviato
0 80

L’operazione di polizia congiunta fra Argentina e Russia contro un'organizzazione internazionale che si occupa del narcotraffico nei due paesi è di altissima qualità. Lo ha dichiarato a Sputnik il vice capo della gendarmeria argentina Federico Sosa.

"È stata un'operazione difficile. Si è trattata di un'indagine tra organizzazioni diverse, di paesi diversi e che usano lingue diverse. Tutto questo dimostra l'alto livello dell'operazione, della professionalità della gendarmeria e del ministero della sicurezza argentini, e dell'FSB", ha detto Sosa.

L'operazione è iniziata il 14 dicembre 2016, quando l'ambasciatore russo a Buenos Aires,Viktor Koronelli, ha contattato il ministro della sicurezza argentino, Patricia Bullrich, per avvertirlo che, a suo parere, nel territorio dell'ambasciata russa erano presenti delle sostanze stupefacenti.

Dopo un'indagine, corredata di intercettazioni telefoniche e altre attività di intelligence, sono stati sequestrati 389 chili di cocaina per un valore di circa 50 milioni di euro, contenuta in valige diplomatiche.

"Con il consenso dell'ambasciatore, i gendarmi sono entrati nell'edificio, sono state aperte le valigie e i test hanno confermato che si trattava effettivamente di cocaina", ha spiegato Sosa.

Quindi la droga è stata sostituita con della farina e rimessa al suo posto in modo da poter seguire i movimenti dell'organizzazione.

Egli ha sottolineato che, nonostante la distanza geografica, Russia e l'Argentina sono stati in grado di lavorare insieme per eliminare l'organizzazione criminale.

"Abbiamo contattato l'FSB ed è iniziata l'indagine. Dopo la sostituzione della sostanza nei sacchi, abbiamo piantato una telecamera per scoprire quando sarebbero stati spostati, e abbiamo iniziato a controllare le persone che potrebbero essere legate alla faccenda", ha raccontato il funzionario.

Nell'ambito di questa operazione è stato possibile identificare due argentini coinvolti nel caso. A sua volta, l'FSB è stato in grado di scoprire che in Russia erano quattro le persone associate al caso.

Anche il ministero degli Esteri russo ha confermato l'alto livello di cooperazione tra i servizi speciali russi e argentini durante l'operazione.

Correlati:

Guerra alla droga: la Russia addestra la polizia del Nicaragua
Regione di Mosca: in 9 mesi sequestrati più di 500kg di droga
Ministero Interni: soppresso grande canale di traffico di droga dall'Europa alla Russia
Tags:
narcotraffico, Intelligence, Polizia, cocaina, Cooperazione, Indagine, Argentina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik