09:28 22 Agosto 2018
State Duma plenary session. (File)

Duma risponde a Kiev su presunti piani russi di sabotare l'incrociatore Ukraina

© Sputnik . Maksim Blinov
Mondo
URL abbreviato
3141

Le dichiarazioni del vice capo del servizio di sicurezza dell'Ucraina Viktor Kononenko sui tentativi dei servizi speciali russi di far saltare in aria l'incrociatore missilistico Ukraina sono una provocazione. Lo ha dichiarato in una conversazione con RT il vice capo del comitato per la difesa e la sicurezza della Duma di stato Yuri Shvytkin.

Secondo lui, Kiev peggiora appositamente la situazione creando un immagine del nemico esterno alla vigilia delle elezioni presidenziali.

Il deputato ha aggiunto che la Russia non ha "agenti o residenti" sul territorio dell'Ucraina.

"Riteniamo che gli ucraini siano nostri fratelli e che non siamo in alcun modo interessati all'escalation delle tensioni… Pertanto, tutto questo è un discorso provocatorio, con l'aiuto del quale cercano di infiammare ulteriormente le ostilità tra ucraini e russi" ha detto.

In precedenza, Kononenko ha detto che i servizi speciali russi hanno pianificato di far esplodere l'incrociatore missilistico Ucraina, di stanza a Nikolaev dal 1996. Secondo loro il diversivo avrebbero dovuto essere stato organizzato da un certo cittadino russo,  David Ponomarev, insieme a dei complici nel 2015.

SBU dichiara regolarmente sull'arresto di "agenti dei servizi speciali russi" e dei cittadini russi, che presumibilmente preparano azioni di sabotaggio in Ucraina. Mosca ha ripetutamente sottolineato che non è un partecipante al conflitto interno.

Correlati:

Ex presidente ucraino: Ucraina non è mai stata un vero e proprio stato
Ucraina, il nome del parlamento va cambiato perché di origine sovietica
Ucraina, Naftogaz vuole coinvolgere il parlamento per selezione partner
USA: aiuti militari a Ucraina non limitati a missili Javelin
Tags:
guerra, Dichiarazione, dichiarazione, Duma, Yury Shvytkin, Kiev, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik