02:02 20 Settembre 2018
Afrin

Siria, le forze nazionali sono entrate ad Afrin

© AFP 2018 / George OURFALIAN
Mondo
URL abbreviato
9200

Le Forze nazionali siriane (SNA) hanno raggiunto in sicurezza Afrin. Lo ha dichiarato a Sputnik il portavoce ufficiale delle forze di autodifesa curde Reyzan Hedu.

Ieri il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato che le milizie si erano ritirate dopo essere cadute sotto il fuoco dell'artiglieria turca.

"Erdogan si è rivelato essere un cattivo poliziotto oggi, dicendo che ha fermato il movimento delle forze siriane che si stavano dirigendo verso Afrin. Si tratta di un errore grossolano perché l'esercito è già ad Afrin", ha detto Hedu.

Egli ha spiegato che i curdi sono in costante contatto con l'esercito siriano e le autorità locali di Afrin.

In precedenza, alcuni media hanno riferito che i curdi si sono accordati con Damasco per far entrare ad Afrin le truppe governative. Ankara ha bollato tali dichiarazioni come false, parte di una campagna di disinformazione. Allo stesso tempo, Erdogan ha detto che le truppe turche circonderanno la città "nei prossimi giorni".

Il 20 gennaio la Turchia ha lanciato l'operazione "ramo d'ulivo" contro i curdi a Afrin, nel Nord della Siria, che Ankara considera terroristi. Damasco ha condannato l'invasione turca, mentre Mosca ha esortato tutte le parti a rispettare l'integrità territoriale della Siria.

Correlati:

L'ONU chiede di fermare l'operazione militare turca ad Afrin
Siria, portavoce Erdogan: arrivo soldati Assad ad Afrin? Propaganda
Siria, Zarif: Afrin è un problema che deve risolvere Damasco
Tags:
curdi, operazione militare, Turchia, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik