08:46 19 Dicembre 2018
Pavlo Klimkin, ministro degli Esteri dell'Ucraina

Klimkin spiega le ragioni dell’esodo ucraino

© REUTERS / Yves Herman
Mondo
URL abbreviato
614

Ogni mese circa centomila ucraini lasciano il paese per cercare fortuna all’estero. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri ucraino Pavel Klimkin.

"Solo lo scorso anno circa un milione di ucraini hanno lasciato l'Ucraina… Ogni mese 100.000 ucraini lasciano il paese non solo alla ricerca di stipendi più alti, ma anche per il futuro e la qualità della vita", ha detto il ministro ai media ucraini, spiegando che la migrazione è facilitata dalla liberalizzazione dei con l'Unione Europea.

Klimkin ha osservato che molti bambini in Ucraina studiano il polacco perché sognano di trasferirsi presto in Polonia.

"Ricordo che una volta ho visitato una scuola polacca a Ivano-Frankivsk dove in 24 classi non c'era quasi nessun polacco", ha raccontato il ministro.

Recentemente il servizio statistico statale dell'Ucraina ha riferito che nel 2017 la popolazione è diminuita di 200 mila persone. Nell'ultimo anno, inoltre, sono state registrate 63 nascite ogni 100 morti.

Correlati:

La Polonia costruirà barriere lungo i confini con Ucraina e Bielorussia
Quasi 400 russi respinti al confine con l'Ucraina
Conferenza Monaco, Poroshenko: l’Ucraina è lo scudo dell’UE e della NATO
Tags:
Emigrazione, Pavel Klimkin, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik