22:17 20 Aprile 2018
Roma+ 19°C
Mosca+ 10°C
    L'esercito libero siriano appoggiato dalla Turchia vicino alla monte Barsaya, a nord-est di Afrin, Siria.

    L'ONU chiede di fermare l'operazione militare turca ad Afrin

    © REUTERS / Khalil Ashawi/File Photo
    Mondo
    URL abbreviato
    12111

    All'ONU hanno chiesto di fermare l'operazione militare turca ad Afrin e di non permettere lo scontro tra le parti coinvolte nel conflitto siriano. Lo ha dichiarato il rappresentante permanente dell'ONU Stéphane Dujarric.

    "Serve cessare queste operazioni militari. Più combattimenti ci sono, minore è l'accesso alla popolazione bisognosa di aiuti. 

    Ci sono sfollati per gli scontri nella regione di Afrin e nella zona orientale di Guta. Ogni nuovo giorno di scontri armati porta nuova sofferenza. Ogni giorno di combattimenti cresce il rischio di confronto tra le varie forze coinvolte in questo conflitto", ha detto Dujarric, commentando in una conferenza stampa l'escalation nei pressi di Afrin.    

    Una fonte nelle forze governative siriane aveva in precedenza rivelato a Sputnik che ad Afrin erano pronti a combattere con l'esercito turco. Successivamente il presidente turco Tayyip Erdogan ha dichiarato che i paramilitari filo-Assad si erano ritirati da Afrin dopo essere stati bombardati dall'artiglieria turca.   

    Correlati:

    Siria, portavoce Erdogan: arrivo soldati Assad ad Afrin? Propaganda
    Siria, Zarif: Afrin è un problema che deve risolvere Damasco
    Tv siriana: forze filo-governative siriane entreranno ad Afrin in prossime ore
    Tags:
    Crisi in Siria, Siria, Turchia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik