06:34 19 Agosto 2018
Relations between Russia and the EU have deteriorated with the escalation of the Ukrainian crisis, as western governments imposed economic sanctions on Russia, accusing Moscow of aiding independence supporters in eastern regions of the country.

Lettera con polvere sconosciuta all'ambasciata dell'UE a Mosca

© Sputnik . Vladimir Sergeev
Mondo
URL abbreviato
201

Una lettera con una polvere sconosciuta è arrivata all'ambasciata dell'UE a Mosca. Il Ministero delle situazioni di emergenza ha affermato che la sostanza non è una minaccia.

Mentre i rapporti dei media russi intervistavano il rappresentante del Ministero delle situazioni di emergenza, il laboratorio mobile del dipartimento è giunto nell'ufficio e ha condotto un'analisi esplicita per misurare le radiazioni e le sostanze chimiche. Gli specialisti hanno scoperto che la sostanza non rappresenta una minaccia per i dipendenti della missione.

L'ambasciata si trova all'indirizzo del lungofiume Kadashevskaya, N°14/1. Per condurre ulteriori esami, la sostanza è stata consegnata agli agenti di polizia.

Il 15 febbraio è stato riferito che più di 10 ambasciate straniere a Mosca hanno ricevuto lettere con polvere bianca. Le buste sono state inviate alle ambasciate di Slovenia, Ungheria, Francia, Romania, Repubblica Ceca, Bulgaria, Paesi Bassi, Polonia, Stati Uniti, Italia, Canada e uno dei dipartimenti delle Nazioni Unite. La polvere era la stessa ovunque.

Secondo la fonte dei media russi nelle forze dell'ordine, nella polvere è stato trovato il fipronil, un principio attivo chimico di pesticidi usato per controllare i parassiti negli animali domestici e per uccidere vari parassiti in agricoltura,.

Il 16 gennaio il deputato della Duma di Stato Sergei Zheleznyak ha detto alla polizia che le buste erano state inviate a suo nome con presunte lettere in allegato. Nelle lettere veniva indicato che l'invio della polvere è un'azione "regala un frammento della Crimea" in onore dell'anniversario dell'ingresso della repubblica nella Federazione Russa. Zheleznyak afferma di non avere nulla a che fare con quello che è successo.

Oltre alle ambasciate situate a Mosca, i casi di invio di tali lettere a metà febbraio sono stati registrati negli Stati Uniti e in Gran Bretagna. Buste con la polvere sono arrivate al figlio del presidente americano Donald Trump-Jr., al fondatore dell'organizzazione WikiLeaks Julian Assange, così come al Parlamento britannico e all'ufficio a Washington affittato dall'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama. In tutti i casi, la polvere era innocua.

Correlati:

Londra ha speso mille sterline per inviare una lettera a Bruxelles sulla Brexit
Lettera dal carcere di Mateusz Piskorski, politico polacco considerato una spia russa
Tags:
Lettera, lettera, lettera, UE, ambasciata, Mosca
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik