09:38 23 Luglio 2018
Edifici distrutti a Bengasi, Libia

Governo consenso nazionale libico e maresciallo Haftar chiedono aiuto alla Russia

© AFP 2018 / ABDULLAH DOMA
Mondo
URL abbreviato
2130

Il governo del consenso nazionale della Libia e del maresciallo Khalifa Haftar si sono rivolti alla Russia per l'assistenza militare, ma la posizione di Mosca è equilibrata, ha detto il capo del gruppo di contatto russo sulla risoluzione del conflitto inter-libico, Lev Dengov.

"Khalifa Haftar si è sempre rivolto a noi per aiuti militari, è sempre stato attratto dalle questioni degli armamenti e per l'addestramento in campo militare" ha detto Dengov durante il convegno internazionale "La Russia in Medio Oriente: un gioco in tutti i campi" organizzato dal club di discussione internazionale Valdai.

"La cosa più interessante è che anche il governo del consenso nazionale si è rivolto a noi. Da poco è venuto il capo della guardia presidenziale che si è rivolto per le questioni tecnico-militari. Tutti vogliono assistenza militare da noi, ma oggi, grazie al Ministero degli esteri e alla posizione del presidente siamo vicini a tutti" ha detto Dengov.

Dopo il rovesciamento e l'omicidio durante il conflitto armato di Muammar Gheddafi nel 2011, la Libia sta vivendo un periodo di grave crisi. Il paese è spaccato in due parti: nella parte orientale della città di Tobruk governa il parlamento eletto nelle elezioni generali, mentre ad ovest, a Tripoli, la capitale, legifera il governo di consenso nazionale, costituito con il sostegno delle Nazioni Unite e l'Unione Europea. Le autorità nella parte orientale del paese operano indipendentemente da Tripoli e collaborano con l'esercito nazionale libico, guidato dal maresciallo Khalifa Haftar, impegnato in una lunga guerra contro gli islamisti.

Correlati:

Libia, presidente parlamento accusa la Turchia di sostenere il terrorismo interno
Libia, Mosca: scarcerato esperto militare bielorusso
Lavrov: Il conflitto in Libia provocato dall'intervento della NATO
Libico sospettato di terrorismo era funzionario dell’ambasciata della Libia in Slovacchia
Tags:
guerra, Guerra, crisi in Libia, guerra civile, esteri, governo, Lev Dengov, Khalifa Haftar, Libia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik