09:27 22 Agosto 2018
Il premier del Belgio Charles Michel.

Russia-UE: la ragione prevale ritiene Premier del Belgio

© AFP 2018 / THIERRY CHARLIER
Mondo
URL abbreviato
481

Il primo ministro del Belgio Charles Michel ha detto ai giornalisti che l'Europa non intende rispettare le nuove sanzioni americane contro la Russia.

Johan Vanderplaetse, il vicepresidente della Camera di commercio belga-lussemburghese in Russia, ha raccontato a Sputnik dei risultati della visita di Michel a Mosca riguardanti le relazioni belga-russe, le prospettive e le principali aree di cooperazione tra i due paesi, nonché l'ingerenza degli Stati Uniti nella politica e nell'economia dell'Europa.

"Charles Michel ha chiarito alla conferenza stampa che attualmente l'Europa, spero, questa sia la decisione finale, non intende rispettare le nuove sanzioni americane. Possiamo solo sperare che questo riavvicinamento nelle relazioni continui e che prevalgano il pragmatismo e il buon senso. Credo che dobbiamo seguire questa direzione" ha detto Johan Vanderplaetse.

La recente visita del primo ministro belga Charles Michel in Russia è la prima visita a questo livello negli ultimi sette anni.

"Charles Michel ha visitato la Russia, ben sapendo che è necessario riprendere il dialogo tra il Belgio e la Russia, tra l'Unione Europea e la Russia. Ha assolutamente ragione, e penso che la Russia, l'UE e il Belgio trarranno benefici solo se tenteranno di riprendere i rapporti. A mio parere, questa è una tendenza positiva, e tutti comprendono, sia la Russia che l'UE, che le sanzioni non sono fine a se stesse. È necessario ricominciare un dialogo".

"L'incontro tra i due capi di stato è durato quasi due ore e mezza, e non un'ora, come previsto, e questo è importante. Due settimane dopo, il Ministro degli esteri belga Didier Reinders si è recato in Russia, dove ha incontrato di nuovo non solo Lavrov (in una riunione della Commissione economica Belgio-Russia-Lussemburgo). Anche io ho partecipato a questo incontro, in cui abbiamo discusso nuovamente le difficoltà incontrate dalle società belghe che intendono fare affari in Russia e dei problemi delle società russe nell'entrare nel mercato belga".

Il vicepresidente della Camera di commercio belga-lussemburghese in Russia ha osservato che il volume delle esportazioni e delle importazioni tra il Belgio e la Russia è aumentato significativamente nel 2017:

"Rispetto al 2016, le importazioni dalla Russia al Belgio sono aumentate di quasi il 20% e le importazioni dei beni belgi verso la Russia di oltre il 22%. Questa è una tendenza positiva"

In alcune aree Belgio e Russia mantengono legami particolarmente stretti.

"La Russia sta investendo in un cluster petrolchimico in Belgio. EuroChem ha acquistato lo stabilimento BASF ad Anversa. Questo è un impianto molto importante per l'economia belga ed europea. La compagnia ALROSA collabora con l'Antwerp International Diamond Center, e il borgomastro di questa città, Bart De Wever, prevede di visitare San Pietroburgo e Mosca ad aprile. Ci sono anche progetti come Gazprom-Fluxys a Zeebruges, progetto che farà diventare questa città un punto di transito per il gas naturale liquefatto verso l'Europa. Tra gli investimenti russi in Belgio ci sono Lukoil con le stazioni di servizio. Per quanto riguarda le importazioni e gli investimenti belgi in Russia, Bekaert aprirà presto uno stabilimento a Lipetsk, Sun InBev possiede un birrificio a Klin. Ci sono grandi aziende belghe, ma anche le piccole e medie imprese belghe sono molto dinamiche in Russia nel settore medico, edilizio e agricolo".

Per quanto riguarda la crescita delle importazioni dal Belgio dalla Russia e viceversa, secondo il direttore generale della Camera di Commercio belga-lussemburghese in Russia, Oleg Prozorov, è stata pari a "9 miliardi di euro." "La Camera di Commercio Belga-lussemburghese in Russia sosterrà le aziende che prevedono di esportare in Russia o di importare prodotti russi, nonché le società russe, che si aspettano di ricevere dal Belgio e dal Lussemburgo, l'accesso al mercato europeo".

Correlati:

In Belgio alla fine di quest’anno terminerà il servizio del telegrafo
Belgio, media: Michel a gennaio andrà in Russia per colloqui
Media: metaniere USA trasportano gas comprato da Russia in Belgio
Catalogna, procura Belgio concede libertà condizionata a Puigdemont
Tags:
Commercio, Sanzioni, commercio, Sanzioni, commercio, Sanzioni, il ministero degli Esteri, Didier Reynders, Charles Michel, Russia, Belgio
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik