03:45 20 Settembre 2018
La piccola nave missilistica del progetto 22800 Karakurt

Bild: le nuove corvette russe spaventano gli USA

© Sputnik . Sergey Mamontov
Mondo
URL abbreviato
5222

Le nuove corvette costruite per la marina Russa, classe Karakurt, sfidano le affermazioni degli Stati Uniti e della NATO di avere il dominio dei mari e incutono preoccupazione nell’Occidente. Lo comunica la testata tedesca Bild.

In Germania hanno osservato il varo della seconda nave progetto 22800 classe Karakurt il 24 novembre a San Pietroburgo. La corvetta è una continuazione del progetto Buyan-M: sono vascelli adatti alla strategia "mordi e fuggi".

In questo senso, il giornalista tedesco richiama l'attenzione sul nome delle nuove navi in onore del più piccolo, ma più pericoloso ragno del mondo, noto anche come "vedova nera".

Tuttavia, se il progetto Buyan-M: specializzato in battaglie nella zona costiera, la classe Karakurt è in grado di eseguire operazioni in un raggio di 3000 miglia nautiche (più di 5500 km.). Grazie alle avanzate armi da attacco tattico, la corvetta può colpire navi nemiche ad una distanza di 500 km e bersagli a terra ad una distanza di 2.500 km. Gli armamenti principali sono i missili Kalibr-NK e Onyx, che sono da lungo tempo fonte di seria preoccupazione per l'Occidente.

Le dimensioni delle Karakurt sono molto modeste per un arsenale così significativo, 65 per 10 metri con tonnellaggio di 800t. Il Bild definisce la corvetta "piccola ma molto efficace" e osserva che la Karakurt incarna una nuova dottrina e filosofia nell'ingegneria navale militare russa: massima qualità ed efficienza ad un prezzo ottimale.

La possibilità di un attacco di massa di Karakurt con missili da crociera Kalibr è spaventosa secondo la NATO, perché entro il 2022 la Russia avrà quasi due dozzine di navi di questo tipo. I timori dei militari occidentali è che le nuove corvette possano ampliare notevolmente il raggio d'azione della Russia in mare, il che sfida le affermazioni degli Stati Uniti e della NATO di avere il dominio dei mari.

Inoltre il Bild osserva che le tre Karakurt saranno costruite in Crimea: sono le prime navi della marina russa che verranno costruite sulla penisola dopo la riunificazione con la Russia.

Correlati:

Siria, il bilancio della Marina militare russa contro Daesh
Ex comandante della marina ucraina riconosce il successo della marina russa in Crimea
Il Su-30CM diventerà il principale aereo dell'aviazione marina russa
Marina russa otterrà gli ultimi motoscafi di nuova generazione “Raptor” il prossimo maggio
Tags:
Armamenti, Navi, navi, Marina militare, NATO, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik