13:04 19 Novembre 2018
Valico di frontiera tra Russia e Ucraina

Quasi 400 russi respinti al confine con l'Ucraina

© Sputnik . Andrey Iglov
Mondo
URL abbreviato
327

Le guardie di frontiera ucraine non hanno fatto entrare in Ucraina più di 2000 persone, tra queste quasi 400 sono cittadini russi, riporta il servizio stampa della Guardia di frontiera nazionale.

"Dall'inizio dell'anno la Guardia di frontiera ha negato il permesso di entrare in Ucraina a 2118 stranieri, dei quali 393 russi, a 65 stranieri che hanno attraversato illegalmente i confini della zona temporaneamente occupata, ed a 472 potenziali clandestini" si legge nella nota.

Il presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko recentemente ha firmato un decreto per l'introduzione nel 2018 del controllo biometrico per gli stranieri alla frontiera ed ha inoltre incaricato di migliorare la legislazione sulla procedura per la registrazione degli stranieri, di elaborare un meccanismo per informare preliminarmente gli stranieri di ingresso in Ucraina e di aggiornare l'elenco dei paesi a rischio migratorio aggiungendo la Russia ad esso.

Come affermato dal primo vice presidente del Comitato di difesa del Consiglio della Federazione, Franz Klintsevich, la Russia risponderà all'introduzione da parte del presidente dell'Ucraina del controllo biometrico per gli stranieri alla frontiera. Secondo il senatore, la risposta sarà indirizzata a Kiev, e non a tutti gli ucraini.

Correlati:

Ucraina, ambasciata russa: Washington non supporti nazionalisti
Kiev: radicali lanciano pietre contro l’edificio della Cooperazione russo-ucraina (VIDEO)
Conferenza Monaco, Poroshenko: l’Ucraina è lo scudo dell’UE e della NATO
NATO: perché l’Ucraina non può entrare nell’Alleanza
Tags:
Controlli, Controllo alle frontiere, Frontiere, Controlli alle frontiere, chiusura delle frontiere, Servizio statale di frontiera, Ucraina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik