18:49 16 Luglio 2018
Riga

Lettonia, banchiere propone di abbandonare la lingua russa per il bene del paese

© Sputnik . Vladimir Pesnya
Mondo
URL abbreviato
13211

Alla conferenza "Fattori esterni di sviluppo in Lettonia", il banchiere lettone Girt Rungainis ha affermato che la Lettonia dovrebbe smettere di spendere soldi per l'istruzione in russo al fine di garantire la prosperità del paese. Lo riferisce Dienas Bizness.

"La lingua russa non è né la lingua della scienza, né la lingua della cultura, né la lingua dell'arte, tranne forse il balletto", ha detto Rungainis.

Inoltre, il banchiere è convinto che per la prosperità del paese è necessario abbandonare le vecchie forme di economia, "soprattutto se sono collegate con la Russia". A suo parere, la Cina già controlla, e continuerà a controllare, la Siberia in termini geopolitici e la Russia di oggi è solo un criminale in Europa e non sa fare altro che questo.

Egli ha proposto di aumentare l'attrattiva degli investimenti in Lettonia, per renderla più interessante agli studenti, a coloro che cercano per se stessi una buona qualità di vita e sicurezza, così come per gli amanti della buona cucina e della cultura.

"Questo significa che dobbiamo avere buoni alberghi, alloggi di qualità a prezzi ragionevoli e buoni ristoranti, dove le persone non verranno avvelenate", ha spiegato Rungainis, aggiungendo che Riga dovrebbe diventare centro di istruzione e cultura in Europa.

 

Correlati:

In Lettonia i denti cariati sono un problema per l'esercito
I media hanno raccontato come i russi arriveranno al potere in Lettonia
La Spagna si unisce alla NATO in Lettonia per essere considerata un alleato forte
Tags:
Istruzione, lingua russa, cultura, sviluppo, Lettonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik