03:46 25 Settembre 2018
Sergey Lavrov

Lavrov: accuse di ingerenza russa in elezioni USA sono aria fritta

© Sputnik . Vitaliy Belousov
Mondo
URL abbreviato
6200

Finché Mosca non vedrà le prove della presunta “ingerenza” della Russia nelle elezioni USA, tutto il resto sarà aria fritta, ha detto il capo del Ministero degli esteri russo Sergey Lavrov.

"Si può pubblicare quello che si vuole. Vediamo molte dichiarazioni, accuse, affermazioni e annunci… Dunque finché non vedremo i fatti, tutto il resto sarà aria fritta, scusate per la frase non molto diplomatica", ha detto Lavrov in un discorso alla conferenza di Monaco per la sicurezza.

Lavrov ha osservato di aver fatto conoscenza con un assistente del capo del Dipartimento della sicurezza nazionale degli Stati Uniti, "che ha smentito le notizie secondo cui ogni paese avrebbe influenzato i risultati elettorali."

"La stessa cosa è stata detta, a quanto ho capito, da Mike Pence piuttosto recentemente", ha aggiunto il ministro.

Nel Congresso degli Stati Uniti sono in corso indagini indipendenti sull'interferenza russa nelle elezioni presidenziali negli Stati Uniti, che hanno visto la vittoria di Donald Trump. Un'indagine simile è condotta anche dall'FBI. Nei media americani, ci sono dichiarazioni regolari con riferimenti a fonti anonime sui contatti dei membri del quartier generale elettorale di Trump con funzionari e uomini d'affari russi.

La Russia ha ripetutamente smentito le accuse di ingerenza nelle elezioni americane, il segretario stampa presidenziale russo Dmitrij Peskov le ha definite "assolutamente infondate".

Correlati:

Lavrov: gli USA vogliono restare per sempre in Siria
Lavrov: difesa missilistica USA circonda praticamente la Russia, e ora guardano alla Cina
Lavrov definisce sanzioni USA contro industria della difesa russa concorrenza sleale
Tags:
politica interna, Dichiarazione, dichiarazione, il ministero degli Esteri, Donald Trump, Sergej Lavrov, Monaco
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik