13:26 19 Ottobre 2018
Paramilitari filo-turchi sul fronte di Afrin

Curdi siriani accusano la Turchia di aver usato napalm ed armi chimiche ad Afrin

© REUTERS / Khalil Ashawi/File Photo
Mondo
URL abbreviato
307

L'esercito turco utilizza armi vietate dalle convenzioni internazionali durante i combattimenti in prossimità del confine turco-siriano, ha dichiarato a Sputnik il portavoce delle forze di autodifesa curde ad Afrin Reizan Hedu.

"Non possiamo parlare di avanzamento delle forze turche, si osservano operazioni della serie "attacca e fuggi", corrispondenti alla tattica delle forze di autodifesa curde per compensare le grandi differenze dal punto di vista delle armi in dotazione. L'esercito turco dispone di aerei, carri armati, missili ed utilizza inoltre armi vietate dalle convenzioni internazionale come il napalm e munizioni al cloro; inoltre c'è una differenza nel numero di soldati. Contano su decine di migliaia di terroristi oltre ai loro soldati", ha detto Hedu.

L'agenzia di stampa siriana Sana, riferendosi al primario dell'ospedale di Afrin, aveva segnalato in precedenza che sei persone sono arrivate venerdì in ospedale con sintomi di soffocamento dopo aver respirato i gas tossici fuoriusciti dalle granate dei militari turchi nel villaggio di Aranda alle porte di Afrin.

Correlati:

Siria, Ankara comunica la perdita di 3 soldati turchi ad Afrin
Ankara: gli USA possono essere attaccati ad Afrin
Ad Afrin morti 2 soldati turchi durante i combattimenti con i curdi siriani
Siria, i curdi abbattono elicottero turco ad Afrin
La Germania congela le esportazioni di armi in Turchia per operazione ad Afrin
"Nessuna garanzia", l'operazione della Turchia potrebbe non fermarsi ad Afrin
Curdi siriani svelano cosa vuole ottenere la Turchia ad Afrin
Tags:
Curdi, Armi chimiche, crisi in Siria, YPG, Esercito, Siria, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik