14:04 14 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
403
Seguici su

La probabilità che sulla Terra cada un altro meteorite come quello di Chelyabinsk è bassa ha comunicato a RIA Novosti il direttore dell’osservatorio di Pulkovo Sergey Smirnov.

Cinque anni fa, il 15 Febbraio 2013,  nella regione di Chelyabinsk v'è stato un evento che ha reso la città famosa in tutto il mondo: nel cielo è stata avvistato un meteorite che è successivamente caduto nel lago Chebarkul. Alle 09.20 (07.20 ora di Mosca) migliaia di persone nella regione di Chelyabinsk e nelle regioni limitrofe hanno osservato un bolide molto luminoso nel cielo. Nei primi minuti dopo il passaggio il bolide si è frantumato e ingrandendo la sua scia, si è poi percepita un forte onda d'urto e si è sentito il suono di una forte esplosione. Dopo la prima ondata, si sono sentite esplosioni più deboli. Come riportato dal servizio stampa del governatore della regione, l'onda d'urto ha distrutto le finestre e ha sfondato le porte delle case dei residenti della regione di Chelyabinsk. Oltre 1600 persone sono rimaste ferite, principalmente dai vetri infranti, nessuno è rimasto ucciso.

"I meteoriti arrivano sulla Terra principalmente dallo spazio oltre l'orbita di Marte. La principale fonte di meteoriti nel sistema solare è rappresentanta dai resti di antico materiale protoplanetario. Molti di questi oggetti si trovano su orbite che si intersecano con quella di Marte, con l'orbita della Terra, con l'orbita di Venere e Mercurio. Tali oggetti sono nella categoria di fenomeni potenzialmente pericolosi per la Terra. Potenzialmente perché la probabilità di caduta dell'oggetto è abbastanza bassa. Questo è un tema costante discusso durante gli incontri tenuti dagli astronomi. Quasi tutti i grandi e piccoli oggetti del sistema solare sono già stati studiati e le loro orbite sono note" ha detto lo scienziato.

Secondo Smirnov, i meteoriti di ghiaccio sono i più frequenti, ma sono quelli che vengono ritrovati più raramente. Essi evaporano quasi completamente nell'atmosfera e, se cadono sulla Terra, si sciolgono velocemente se non vengono raccolte in un contenitore speciale. Con tali oggetti è necessario essere molto cauti, poiché tali meteoriti possono contenere non solo ghiaccio d'acqua, ma anche ghiaccio di anidride carbonica, che può bruciare le mani.

La caduta di meteoriti giganti può portare a una catastrofe su scala planetaria, ha osservato lo scienziato. È possibile che i dinosauri si siano estinti a seguito di un simile incidente.

Oggi si ritiene che nessun uomo sia mai morto per la caduta di  un meteorite. Tuttavia, lo scienziato ha osservato che durante la storia umana tali casi potevano verificarsi nell'oceano e, come è noto, gran parte della superficie del nostro pianeta è coperta d'acqua. Per esempio, si può spiegare con la caduta di grandi meteoriti i casi della scomparsa enigmatica di navi e aerei, ha aggiunto l'astronomo. 

Correlati:

Lo scienziato ha spiegato perché il meteorite di Chelyabinsk è ancora pericoloso
Un meteorite ha prodotto un terremoto. E' possibile?
Scienziati rivelano le regioni del mondo dove è più probabile l'impatto di un meteorite
Egitto: trovato meteorite unico per il sistema solare
Tags:
Spazio, meteorite, Meteorite, Università, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook