02:43 25 Febbraio 2018
Roma+ 7°C
Mosca-16°C
    Mosca

    A Mosca la polizia indaga invio di buste con polvere sospetta nelle ambasciate

    © Sputnik. Evgeny Biyatov
    Mondo
    URL abbreviato
    102

    La polizia della capitale russa sta indagando l'invio di lettere alle ambasciate straniere contenenti una polvere sospetta.

    Nella giornata di ieri i media avevano riferito che le buste sospette erano state ricevute nelle Ambasciate di Repubblica Ceca, Francia e Arabia Saudita. Oggi casi simili sono stati segnalati nelle missioni diplomatiche di Olanda, Bulgaria e Italia.

    L'Ambasciata olandese non è stata evacuata, hanno fatto sapere i diplomatici.

    "Tuttavia, siamo in stretto contatto con le forze di sicurezza russe", hanno aggiunto.

    Secondo una fonte di un media russo, il test preliminare ha escluso la pericolosità della sostanza contenuta nella lettera.

    La polvere sospetta delle lettere è stata comunque inviata in laboratorio per stabilirne l'origine. "Molto probabilmente c'è dietro una sola persona", ha ipotizzato una fonte.

    Secondo alcune fonti nella polizia, la polvere conterrebbe fipronil, il principio attivo di un pesticida contro i parassiti degli animali domestici usato anche in agricoltura.

    L'esposizione prolungata a questo pesticida può essere pericolosa per i reni, il fegato e la tiroide, nei piccoli può causare irritazione agli occhi e alla pelle, oltre che nausea.

    Gli attacchi con buste "in polvere" continuano almeno dal 12 febbraio: casi di spedizione di questo tipo di lettere sono stati registrati anche negli Stati Uniti e in Gran Bretagna.

     

    Tags:
    Ambasciata, crimine, Polizia, Russia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik