16:09 16 Agosto 2018
Vankor oil and gas field in Krasnoyarsk Territory

Krasnoyarsk: fino a venerdì imposto regime d'allarme “cielo nero”

© Sputnik . Ramil Sitdikov
Mondo
URL abbreviato
260

I metereologi lanciano un allarme per l’inquinamento atmosferico a Krasnoyarsk, ed è stato introdotto il regime “cielo nero” fino a venerdì sera, ovvero condizioni meteorologiche sfavorevoli per la dispersione di sostanze nocive nell'atmosfera. Lo comunica il Dipartimento della Siberia centrale di idrometeorologia e monitoraggio ambientale.

"Fino alle 19:00 dell'ora locale del 15 febbraio 2018 sul territorio di Krasnoyarsk sono attese condizioni meteorologiche sfavorevoli per la dispersione di sostanze nocive nell'atmosfera. Si attendono condizioni meteorologiche avverse nel primo grado di pericolo"  è stato dichiarato in un comunicato.

Dall'inizio dell'anno, il regime "cielo nero" è stato introdotto già sei volte. La fonte dello smog proviene dai gas di scarico delle auto e dalle emissioni delle numerose imprese nella regione. Quando non c'è vento nell'aria di Krasnoyarsk, che è circondata da montagne, si accumulano sostanze nocive. Tali condizioni sono pericolose per le persone con malattie cardiovascolari e malattie respiratorie croniche.

Durante una visita a Krasnoyarsk ai primi di febbraio, il presidente russo Vladimir Putin ha proposto lo sviluppo di un piano tripartito del governo russo, delle imprese industriali e delle amministrazioni regionali per il miglioramento della situazione ecologica a Krasnoyarsk.

Correlati:

A Krasnoyarsk hanno cercato di vendere una Bentley per 55 bitcoin
Servizio di Sicurezza Federale sventa attacco terroristico a Krasnoyarsk
Inquinamento, Londra è una città invivibile
Definite le principali fonti di inquinamento del mare
Tags:
ecologia, Inquinamento, Ecologia, Meteo, inquinamento, Sostegno all'ecologia, Vladimir Putin, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik