21:43 18 Ottobre 2018
Un passante porta a spasso il suo cane nel parco del monastero di Novodevichy a Mosca

Gli scienziati scoprono quando gli uomini hanno iniziato a prendersi cura dei cani

© Sputnik . Maksim Blinov
Mondo
URL abbreviato
244

Le tracce di un’infezione cronica sui resti di un cucciolo sepolto insieme agli uomini di Cro-Magnon indica che le persone hanno iniziato a prendersi cura dei loro amici a quattro zampe quasi subito dopo l'addomesticamento. Lo riporta il Journal of Archaeological Science.

"Se non si fossero presi cura del cucciolo, tenendolo al caldo e pulendolo, sarebbe morto a due o tre settimane della malattia. Inoltre un cane in queste condizioni sarebbe stato assolutamente inutile per il padrone. Tutto questo, e anche il fatto del seppellimento congiunto, indica che i rapporti fra le persone e i loro animali domestici esistevano già 14 mila anni fa", racconta Luc Janssens dell'Università di Leida (Paesi Bassi).

Si pensa che l'uomo abbia imparato ad addomesticare i cani nell'età di pietra, molto prima di addomesticare altri animali. Il motivo potrebbe essere il fatto che gli antenati dei cani erano onnivori e potevano nutrirsi con lo stesso cibo degli umani.

Resta non chiaro chi addomesticò chi. Gli antenati dei cani impararono a stare con l'uomo grazie alla loro capacità di digerire l'amido che si trova in alta quantità nei cibi cucinati e anche all'abilità di identificare le emozioni delle persone e reagire ad esse.

Janssens ha detto che molte discussioni si sono concentrate sul perché la gente teneva i cani. Alcuni ricercatori sostengono che furono apprezzati le loro capacità di caccia e guardia. Altri suppongono che i cani furono una specie di "sostituzione" dei bambini ed ebbero un ruolo significativo nella loro vita sociale.

Janssens e i suoi colleghi hanno trovato le prove della seconda teoria investigando le spoglie mortali di un cane antico trovato vicino la città tedesca di Bonn. Il cane era sepolto insieme con i suoi padroni. Gli scienziati olandesi hanno investigato dettagliatamente le spoglie e hanno fatto due scoperte. Ne è risultato che i cani erano due, di cui uno era un cucciolo di sei mesi morto di cimurro. L'animale contrasse la malattia a 3-4 mesi e visse altre 8 settimane. Questo fatto insolito indica che i padroni si presero cura del cucciolo.

Correlati:

Sud Corea, i ristoranti serviranno carne di cane durante le Olimpiadi malgrado il divieto
USA, un cane ottiene il sussidio di disoccupazione
Russia, vicino Saratov cacciatore ucciso dal suo cane con un colpo di fucile
Tags:
archeologia, cane, ricerca scientifica
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik